domenica, Settembre 27, 2020
Home > Italia > XXV Assemblea amministrativa dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste

XXV Assemblea amministrativa dell’Unione italiana delle chiese cristiane avventiste

N7-XXV Assemblea amministrativaSaranno eletti i nuovi vertici della Chiesa e scelte le linee guida per il prossimo quinquennio

Lina Ferrara – Si aprirà domenica 23 febbraio a Montesilvano, in provincia di Pescara, la XXV Assemblea Amministrativa dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del 7° Giorno (Uicca). Le parole di Gesù “Non temete; andate ad annunciare” (Matteo 28:10) sono il tema che guiderà i tre giorni di incontri. L’impegno nell’annuncio del Vangelo – del Cristo risorto, che ha vinto la morte e dona la vita – non può non raccogliere le sfide in quest’epoca di crisi e profondo cambiamento, per trovare i giusti canali e nuovi metodi per raggiungere l’uomo e la donna del 21° secolo.

I 229 delegati provenienti dalle comunità di tutto il paese e gli oltre 70 pastori avranno il compito di esaminare l’operato dell’esecutivo uscente; eleggere il nuovo esecutivo, tra cui il presidente, il tesoriere e il segretario; stabilire le linee guida per il prossimo quinquennio; votare eventuali modifiche allo statuto; accettare le nuove chiese costituitesi nel quadriennio.

Saranno presenti anche i vertici della regione Intereuropea (Eud) della Chiesa.

I lavori dell’Assemblea inizieranno, domenica pomeriggio, con il messaggio del presidente uscente, past. Franco Evangelisti.
Seguiranno i messaggi di saluto degli ospiti: Massimo Aquilante, presidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (Fcei); Eugenio Bernardini, moderatore della Tavola Valdese; Valdo Bertalot, segretario generale della Società Biblica in Italia; Carmine Napolitano, della Federazione delle Chiese Pentecostali in Italia; Alessandra Trotta, presidente dell’Opera per le Chiese Metodiste in Italia; Gianna Urizio, presidente della Federazione Donne Evangeliche in Italia.

La riflessione spirituale del past. Bruno Vertallier, presidente dell’Eud, e un periodo dedicato alla preghiera e alla condivisione di esperienze concluderanno la prima giornata di lavori.

Lunedì 24, la sessione si aprirà con l’intervento di Paolo Naso, coordinatore del Servizio “Essere chiesa insieme” della Fcei, sul tema “La chiesa italiana: una pluralità di volti, di etnie, di culture. Problemi, prospettive e inedite opportunità”. Recentemente, sotto la direzione del professor Naso, è stata realizzata un’indagine per monitorare la presenza degli stranieri nelle comunità di alcune confessioni evangeliche, tra cui anche le chiese cristiane avventiste del 7° giorno.

Fra le varie attività amministrative, è in programma la discussione, con voto d’indirizzo, sulla consacrazione (ordinazione) delle donne al ministero pastorale; argomento sul quale già i pastori e il comitato direttivo dell’Uicca si sono espressi favorevolmente, ritenendola una questione non più rinviabile.

Riprendendo il tema dell’annuncio del Vangelo, la serata di martedì 25 febbraio sarà dedicata alla missione in Italia, con la condivisione di esperienze e testimonianze.

Definitivamente archiviato il sistema dei cartellini colorati e del conteggio manuale, durante le varie operazioni di voto sarà usato un sistema elettronico che permette di avere i risultati in tempo reale. “La tecnologia entra sempre di più anche in questo appuntamento amministrativo. La votazione elettronica, già introdotta nella precedente Assemblea del 2010, in questa occasione sarà usata anche per scegliere i componenti delle varie commissioni, con notevole risparmio di tempo”, ha spiegato Vincenzo Annunziata, direttore del dipartimento Comunicazioni dell’Uicca.

Il lavori della XXV Assemblea amministrativa si svolgeranno a Montesilvano, presso il Grand Hotel Adriatico, in via Carlo Maresca, e si concluderanno mercoledì 26 febbraio.