domenica, 26 Gennaio, 2020
Home > Italia > XV Festa solidale a Cesena. Lo sport strumento di salute e integrazione

XV Festa solidale a Cesena. Lo sport strumento di salute e integrazione

15a Festa solidale opuscRitorna l’evento promosso dalla sezione locale di Adra Italia, quest’anno in favore di tre associazioni (Anffas, Cesena In Blu e Michelangelo) che sostengono le disabilità. L’8xmille della Chiesa avventista aderisce al progetto raddoppiando il ricavato netto raccolto il 30 e 31 agosto e il 6 e 7 settembre

Giovanni Benini/Notizie Avventiste – Nell’organizzare la XV Festa solidale, i volontari di Adra Romagna (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso) e la comunità avventista della città si stringono attorno alle associazioni che seguono direttamente le politiche rivolte al disagio ed alle disabilità. L’evento è patrocinato dal Comune di Cesena, Assessorato alle Politiche per il benessere dei cittadini e Quartiere Fiorenzuola.

“La quindicesima festa solidale rappresenta per la città una significativa opportunità di unire divertimento e socialità ad azioni concrete di sostegno e vicinanza verso chi si trova in situazioni di maggiore difficoltà e fragilità. Quest’anno, in particolare, al ricco programma della festa si associa un messaggio di solidarietà in una logica rafforzata di rete fra le associazioni di volontariato”, affermano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore Simona Benedetti nell’opuscolo di presentazione del progetto. 15a Festa solidale opusc

Lo sport come strumento di salute, integrazione e stile di vita è il tema di quest’anno, dato che Cesena è stata dichiarata “Città europea dello sport 2014″ da Aces Europe, organismo che incoraggia la diffusione dei valori Olimpici universali nei Comuni e che seleziona ogni anno le città più meritevoli.

Su questa linea, la quindicesima edizione della Festa solidale sarà in favore di associazioni che nel territorio cittadino si adoperano per promuovere in modo continuativo lo sport per le persone diversamente abili. Anffas, Cesena In Blu e Michelangelo sono tre associazioni da anni impegnate nel seguire ragazzi e adulti con problematiche fisiche e psichiche.

15a Festa solidale opuscNei quattro giorni della festa, oltre all’animazione musicale, a vari intrattenimenti per bambini, alla ristorazione, a momenti culturali e di incontro con diverse associazioni di volontariato, i partecipanti potranno seguire alcuni appuntamenti di integrazione e amicizia: la camminata negli spazi verdi e nelle vie del quartiere Fiorenzuola (7 settembre, ore 19.15); la sfilata di moda inclusiva per ragazzi costretti in carrozzina (31 agosto, ore 21.00); lo spettacolo teatrale promosso e organizzato dai giovani di Anffas (7 settembre, ore 21.15).

La festa solidale sarà un modo semplice ma efficace per relazionarsi con chi non ha sempre dei compagni di viaggio e per dire grazie ai dirigenti e volontari delle associazioni che in città si prodigano per aiutare quei genitori che a volte vivono con sofferenza l’accettazione del figlio disabile.

I fondi raccolti durante l’evento saranno devoluti alle associazioni Anffas, Cesena in Blu e Michelangelo che creano progetti di inclusione sociale, inserimento lavorativo, attività per il tempo libero, sostegno alla persona e progettazione di attività sportive in modo continuativo.

Il ricavato netto sarà anche raddoppiato dall’8xmille della Chiesa avventista, che aderisce al progetto.

La festa solidale si terrà il 30 e 31 agosto e il 6 e 7 settembre, a partire dalle ore 17.30, in via Moretti, a Case Finali di Cesena. Per scaricare l’opuscolo con il programma cliccare qui.

Radio Voce della Speranza di Firenze ha intervistato Giovanni Benini sull’evento cesenate. Per ascoltarla cliccare qui.