venerdì, Settembre 25, 2020
Home > Italia > “Vivicittà” nel carcere di Ragusa

“Vivicittà” nel carcere di Ragusa

Gara podistica intorno alle mura di cinta. Presente anche Adra.

Notizie Avventiste – È stato un giorno di sport e di socializzazione quello vissuto durante la 36esima edizione di “Vivicitta”, giovedì 28 marzo, all’interno della struttura penitenziaria di Ragusa.

Grazie alla collaborazione di varie associazioni sportive, il Ministero della giustizia per l’occasione ha aperto le porte della casa circondariale, dando modo di fare una corsa di circa 4 km intorno alle mura di cinta del carcere. Un gruppo di sportivi ha voluto correre insieme ad alcuni detenuti per dare esempio che lo sport è vicino a questa realtà senza nessun pregiudizio

Il coordinamento Adra di Ragusa si è occupato del ristoro durante l’evento.
“È stata un’esperienza molto bella” ha commentato Carmela Cascone, di Adra Ragusa, “Abbiamo conosciuto persone che, nonostante il loro passato, ci hanno donato un sorriso, affetto e un grazie per essere lì con loro”.

Vivicittà è la domenica annuale dedicata alla 12 km di corsa podistica più famosa d’Italia, che si corre in contemporanea in oltre 60 città in Italia e nel mondo, con la peculiarità della partenza data per tutti dal Segnale orario mattutino del GR1.

L’appuntamento a Ragusa è il 31 marzo, presso viale Tenente Lena, per il via alla gara vera e propria lungo un tracciato nel centro cittadino.