lunedì, Settembre 21, 2020
Home > Italia > Verso la XXVI Assemblea Amministrativa

Verso la XXVI Assemblea Amministrativa

Domenica 24 febbraio iniziano i lavori a Milano. Quattro le Commissioni attive nei tre giorni di assise.

Notizie Avventiste – Fervono i preparativi per la XXVI Assemblea Amministrativa della Chiesa cristiana avventista in Italia, l’organo più elevato di governo della denominazione. Ricorre ogni 5 anni ed è formata dai delegati (304 quest’anno), inviati dalle singole chiese e dall’Unione avventista italiana (Uicca). Tra i loro compiti anche quello di eleggere l’esecutivo che sarà in carica tra una sessione e l’altra dell’Assemblea Amministrativa e che si occuperà di attuare le strategie delineate e approvate durante l’assise. I lavori inizieranno il 24 febbraio, presso l’Hotel e Centro congressi “Da Vinci” a Milano, e si chiuderanno il 27 febbraio.

Altro impegno assembleare è quello di accettare le nuove chiese costituite nell’ultimo quinquennio e cancellare dall’elenco dell’Uicca le comunità già sciolte. Inoltre, saranno istituite e lavoreranno quatto Commissioni: nomina, piani e delibere, licenze e credenziali, statuti e regolamenti (Commissione permanente).

Alla Commissione di nomina, presieduta dal presidente della Chiesa europea (Eud), spetta il compito di proporre i nomi delle persone che dirigeranno l’Unione nel quinquennio. La Commissione piani e delibere ha lo scopo di preparare, sotto forma di risoluzioni, piani e proposte destinati a promuovere lo sviluppo dell’Unione. La Commissione licenze e credenziali si occupa di esaminare e presentare all’Assemblea la lista, per categoria, delle licenze e credenziali da accordare agli operai dell’Uicca per il quinquennio futuro. Infine, la Commissione statuti e regolamenti propone eventuali modifiche allo statuto dell’Unione e l’adozione o la modifica dei regolamenti.

Spetterà comunque ai delegati votare ogni proposta, previa discussione. Per questa operazione saranno utilizzati i votatori elettronici che la moderna tecnologia mette a disposizione. Una delle prime attività di apertura della sessione sarà la prova degli apparecchi in dotazione a ciascun delegato, per verificarne la funzionalità. In caso di problemi, la segreteria Uicca è già preparata per tornare al vecchio e tradizionale metodo dei cartoncini colorati.

L’Assemblea è anche incontro comunitario e, soprattutto, incontro con Dio e la sua parola. Il tema di quest’anno è “… Colui che pianta e colui che annaffia non sono nulla. Dio fa crescere!” (1 Co 3:7). Su questo testo biblico, il presidente Stefano Paris predicherà proprio all’apertura. Seguiranno la riflessione spirituale del past. Mario Brito, presidente Eud, la cerimonia di consacrazione di un pastore, la presentazione dei pastori consacrati nel quinquennio e il saluto a quelli che nello stesso periodo si sono addormentati nel Signore.

Momenti di preghiera e meditazioni bibliche apriranno ogni giornata e accompagneranno l’intero corso dell’Assemblea.