lunedì, Settembre 16, 2019
Home > Italia > Venti anni di solida solidarietà

Venti anni di solida solidarietà

Imposta immagine in evidenza

Torna una delle feste più benefiche di Cesena. I fondi raccolti quest’anno andranno all’Associazione “Voce all’Autismo”.

HopeMedia Italia – La Festa Solidale 2019 dà voce all’autismo. È proprio all’associazione omonima che saranno devoluti i fondi raccolti nelle quattro giornate dell’evento ormai alle porte. Partirà infatti sabato 7 e domenica 8 settembre a Cesena, per ritornare il fine settimana successivo (14-15 settembre). Organizzata da Adra (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso), con il patrocinio del Comune, la manifestazione propone riflessioni spirituali ed eventi sociali, culturali, musicali, culinari, oltre a diversi laboratori per bambini.

“È una festa solida” spiega Giuseppe Cupertino, pastore della comunità avventista cesenate “Solidarietà e solidità hanno la stessa radice. Essere solidali significa essere insieme e quindi essere solidi, robusti. La forza della Festa Solidale è nella solidità della compattezza derivante dalla condivisione. Offrire solidarietà è imperativo”.

Gesto d’amore
La condivisione si concretizza in una raccolta fondi nei due fine settimana dell’iniziativa. La somma verrà devoluta all’Associazione di volontariato “Voce all’Autismo” che lavora per migliorare la qualità della vita e l’inclusione sociale delle persone con diagnosi nello spettro autistico. L’associazione rappresenta un gruppo di famiglie, residenti tra Forlì e Cesena, unite dal progetto comune di dare speranza e un futuro sereno, dignitoso e autonomo alle persone con autismo.

“Come forse sappiamo, l’autismo fa parte dei disturbi pervasivi dello sviluppo. Gli effetti variano da problemi di interazione sociale a quelli di comunicazione. Possono verificarsi anche disabilità intellettive e alterazioni della coordinazione motoria” afferma Carmelina Labruzzo, assessora ai servizi per le persone e le famiglie del Comune di Cesena, nel dépliant di presentazione della festa. In Italia ne soffre un bambino ogni 77, tra i 7 e i 9 anni. “Questo dato indica l’entità del fenomeno e ribadisce la necessità di adottare politiche sanitarie, educative e sociali volte a incrementare i servizi e a migliorare l’organizzazione delle risorse a supporto delle famiglie” aggiunge l’assessora che, rivolta alla cittadinanza lancia un “invito accorato a tutti noi a partecipare con generosità per far crescere un territorio più inclusivo e a misura di tutti”.

I progetti della festa sono sostenuti anche dall’8xmille destinato alla Chiesa avventista. Il programma avrà inizio sabato 7 settembre, alle ore 10.45, nella comunità avventista di via Gadda 300,  con la presentazione dell’evento da parte degli organizzatori e l’intervento di vari ospiti.

Venti anni di solidarietà
Domenica 8 settembre, alle ore 20.45, si terrà la celebrazione del ventennio della manifestazione. Interverranno i presidenti delle associazioni a cui sono state dedicate le feste solidali dal 2000 al 2019; Davide Romano, direttore nazionale del Dipartimento Affari Pubblici e Libertà religiosa dell’Unione italiana delle chiese avventiste; Enzo Lattuca, sindaco di Cesena; Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna.

La solidarietà ha abbracciato tante realtà del territorio e non solo, per offrire sostegno. Ne ricordiamo alcune: dal centro di pediatria dell’ospedale Bufalini, nel 2008, al progetto “A fior d’acqua” dell’Associazione Genitori Ragazzi Down, nel 2010, per la psicomotricità in acqua; da “Libera” del circondario Forlì Cesena, nel 2012, per l’acquisto di macchinario nell’azienda che lavora sui terreni sequestrati alle mafie a Castelvolturno, ai due progetti del 2013 promossi dalla Casa di riposo Violante Malatesta per aprire un ambulatorio sanitario e per il sostegno ai non autosufficienti e ai malati di Alzheimer; dalle associazioni Anffas, Cesena In Blu e Michelangelo per promuovere lo sport per le persone disabili, nel 2014, alla ricostruzione di una scuola in Nepal devastato dal terremoto nel 2015; dall’Associazione PerLeDonne, nel 2016, che si occupa di violenza di genere, agli aiuti al Comune di Visso, nel 2017, distrutto dal terremoto in Italia centrale; fino al progetto dello scorso anno per iniziative di prevezione e contrasto al bullismo nella scuola Tito Maccio Plauto di Cesena. Sono decine di migliaia gli euro raccolti negli anni grazie alla generosità di chi ha donato e all’8xmille avventista che ha contribuito ad aumentare le somme. Un gesto d’amore sparso su tante persone impegnate per il bene dei più deboli.

La Festa Solidale 2019 si svolgerà come al solito in via M. Moretti, presso il supermercato Conad di Case Finali, a Cesena.
[lf]

Scarica qui il dépliant della Festa Solidale.