martedì, settembre 18, 2018
Home > Italia > Un’occhiata ai nostri periodici

Un’occhiata ai nostri periodici

copertina-messaggero_settembre20151-226x315Il Messaggero Avventista
“Donna o danno? Un voto contro la vocazione femminile” è il titolo di copertina del numero di settembre del mensile ufficiale dell’Unione Italiana delle Chiese Cristiane Avventiste del Settimo Giorno. Si riferisce all’Assemblea Mondiale della denominazione, che si è svolta all’inizio di luglio a San Antonio, in Texas, e all’importante tema dibattuto in questi ultimi anni all’interno della chiesa avventista: la consacrazione delle donne al ministero pastorale. I delegati inviati dalle chiese avventiste di tutto il mondo hanno a maggioranza detto no a dare alle 13 aree geografiche in cui è suddivisa la chiesa nel mondo la libertà di decidere se consacrare o meno le pastore (cfr. Notizie Avventiste 26, del 16 luglio).

“Teologia avventista, teologia del creato – Ma qualcosa ci è sfuggito…” titola l’editoriale del past. Saverio Scuccimarri, direttore del Messaggero Avventista, riferendosi alla Giornata per la custodia del creato, che da dieci anni ricorre il 1° settembre, in ambito ecumenico.

In “Bio esiste – Un manifesto contro il turbocapitalismo”, il past. Giuseppe Marrazzo parla dell’enciclica di papa Bergoglio “Laudato si’, sulla cura della casa comune”.

“Aspettare in silenzio – L’attitudine di chi crede e persevera”, è l’articolo del past. Mihai Bumbar, che prende spunto dal testo biblico: ”È bene aspettare in silenzio la salvezza del Signore” (La 3:26).

Michele Abiusi e Claudio Gherardi propongono nel loro articolo una possibile diversa traduzione del testo biblico di Romani 10:4. Alcuni traducono “Il fine della legge è Cristo”, altri “la fine della legge è Cristo”. È chiaro che i due significati sono diversi, ma ce ne sarebbe anche un terzo, considerando meglio il contesto.

Novità. A partire da settembre, la rivista contiene un inserto staccabile, per lasciare ai lettori qualcosa che possa essere utile alla riflessione personale e alla condivisione. Ogni mese, conterrà uno studio biblico, uno studio sulle profezie della Bibbia, un racconto per i bambini e alcune curiosità (canti, poesie, ricette, ecc.).

Sul numero di settembre del Messaggero Avventista, Mario Calvagno e Carmen Zammataro, di radio RVS Roma, hanno rivolto alcune domande al direttore Saverio Scuccimarri. Ascolta l’intervista cliccando qui.

Vita e salute_settembre 2015Vita&Salute
La copertina del numero di settembre della rivista invita a essere “Immersi nel benessere”. Recenti studi hanno rivelato risultati sorprendenti se si è a contatto con la natura. Nell’articolo interno “Un bagno nella foresta”, Gabriele Buracchi rivela che i giapponesi sono stati i primi a studiare gli effetti benefici dello stare immersi nella natura: le difese immunitarie aumentano, migliora l’umore, il cuore diventa più forte.

Ennio Battista, direttore della rivista, dedica l’editoriale a una riflessione sulle conseguenze dell’alimentazione da fast food, che in realtà non appartiene alla nostra cultura, e ricorda l’eccellenza italiana in tema di alimentazione.

Si concentra sull’utilità della mammografia, l’articolo “Seno da Salvare” di Paola Emilia Cicerone, in cui l’autrice presenta i vantaggi di questo esame e le regole di vita per un’efficace prevenzione.

“Meno (gusto) dolce per tutti” è l’articolo di Massimo Ilari. L’Oms dichiara allarmata di abbassare il consumo di zuccheri. Quali le ragioni di questa denuncia? Il dilagare di malattie come diabete e tumori. Ecco che cosa succede quando si mangiano cibi raffinati, ripieni di saccarosio e dolcificanti.

Nell’articolo “La palma della discordia”, Giuliana Lomazzi parla dell’olio di palma, oggetto di polemica per la sua possibile nocività. Dà indicazioni su che cosa sapere per orientarsi e quali sono i grassi migliori, oltre a ricette per usarli in modo sano.

E inoltre rubriche di posta, erboristeria, fisioterapia e altro ancora.

Per saperne di più e conoscere il mondo Vita&Salute, visita il sito www.vitaesalute.net o chiama lo 055-2326289. Clicca “mi piace” sulla pagina Facebook: http://www.facebook.com/legavitaesalute