lunedì, Maggio 20, 2019
Home > Italia > Terremoto e tsunami in Indonesia. Adra Italia apre una raccolta fondi

Terremoto e tsunami in Indonesia. Adra Italia apre una raccolta fondi

Alla devastazione si è aggiunta l’eruzione del vulcano Sotupan.

Notizie Avventiste – A circa una settimana dal terremoto e dallo tsunami che hanno devastato la parte settentrionale dell’Indonesia, in particolare l’isola di Sulawesi, il bilancio delle vittime è salito a 1.407. Tra di essi anche diversi avventisti residenti a Palu. Da ieri si è aggiunta l’eruzione del vulcano Soputan, sempre a Sulawesi, che ha formato una colonna di cenere alta sei metri.

La chiesa avventista della regione, impegnata negli aiuti ai sopravvissuti, invita tutti a pregare per le famiglie in lutto e per quanti sono stati colpiti da questa tragedia. Adra Indonesia (Agenzia Adventista per lo Sviluppo e il Soccorso) collabora strettamente con le autorità locali e valuta come assistere gli oltre 350.000 residenti di Palu che hanno perso tutto.

“Un bollettino di emergenza è stato divulgato da Adra International a tutte le sue sezioni del mondo” spiega Dag Pontvik, direttore di Adra Italia “Le informazioni che ci sono giunte parlano di difficoltà negli interventi a causa di problemi di sicurezza (si temono nuove scosse, e gli edifici sono estremamente danneggiati e a rischio crolli) e canali di comunicazione precari (strade inservibili, porti marittimi distrutti e mancanza di energia elettrica in tutta l’area colpita). Inoltre si rilevano difficoltà a reperire i materiali da costruzione per riparare gli edifici e il rischio di contaminazione di acqua e cibo”.

Il porto di Palu è stato chiuso a causa dei gravi danni e ciò rende difficile il trasporto di aiuti umanitari nella zona.

Adra Indonesia lavora a stretto contatto con le autorità e le agenzie locali di gestione delle catastrofi per gli interventi nell’emergenza. Servono cibo, alimenti per l’infanzia, rifugi di emergenza, teloni impermeabili, coperte e acqua potabile, ma anche medici volontari per assistere la popolazione.

“Adra International” continua Pontvik “ha infine lanciato un appello a tutte le sue sezioni del mondo per contribuire all’emergenza, in attesa di organizzare un piano d’azione e ricevere altre informazioni sui luoghi colpiti. Adra Italia ha aderito all’appello con un contributo di 5.000 euro, per le prime spese di campo”.

“Se vuoi puoi aiutarci a far crescere questa cifra” conclude il direttore.

Adra Italia ha aperto una raccolta fondi. Chi desidera può donare nei seguenti modi, specificando nella causale “Emergenza Indonesia”:

– Conto corrente bancario IBAN: IT 95 E 01030 03203 000000866909

– Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia, Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma

 

Guarda il video di Adra