venerdì, ottobre 19, 2018
Home > Mondo > Sostegno alle donne rifugiate e sicurezza per le ragazze in Tailandia

Sostegno alle donne rifugiate e sicurezza per le ragazze in Tailandia

csm_ADRA_Mazedonien_Hilfe_fuer_Frauen_und_Maedchen_d051262012L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (ADRA) lavora nei vari paesi per migliorare la vita delle donne.

Notizie Avventiste/EUD-WM – In occasione della Giornata internazionale della donna, l’8 marzo, ADRA Germania ricorda che più di un quarto dei 60 milioni di rifugiati nel mondo sono donne e ragazze di età compresa tra i 15 e i 49 anni. Fuggono da guerra e distruzione, ma anche dalle mutilazioni genitali, dai matrimoni forzati e dalla violenza. Spesso il loro viaggio è molto pericoloso e rischiano abusi e violenza sessuale.

Alle donne e alle ragazze dovrebbe essere assicurata una maggiore e migliore protezione. ADRA aiuta i rifugiati in cammino, dando loro vestiti, alimenti e prodotti sanitari, ma fornisce anche assistenza psico-sociale nel loro percorso attraverso i paesi balcanici.

csm_keepgirlssafe_12202802e9ADRA lavora anche per la sicurezza delle ragazze in Kenya e Thailandia.

ADRA Svizzera ha prolungato il progetto “Keep the Girls Safe” che combatte il traffico di esseri umani in Tailandia. Offre infatti protezione alle ragazze a rischio di cadere nelle mani dei mercanti di schiavi. Dà loro cibo, vestiti e la possibilità di andare a scuola. Le bambine provenienti da famiglie povere possono ricevere borse di studio. 175 bambine beneficeranno direttamente della prosecuzione del progetto. In tutto, 2.500 persone saranno aiutati indirettamente attraverso il sostegno finanziario alle famiglie.

Il progetto, che si concentra nell’aiutare ragazze e ragazzi della provincia di Chiang Rai, opera in due aree: offre una casa rifugio e opportunità di studio alle ragazze con un alto rischio di essere sfruttate; opera nella società in favore di ragazzi e ragazze che vivono nei villaggi delle zone remote. La maggior parte degli adolescenti provengono da famiglie povere, alcuni sono stati abbandonati e quindi sono a rischio di finire vittime della tratta. La borsa di studio offrirà loro il sostegno all’istruzione ogni mese. Inoltre, il progetto realizzerà laboratori di sensibilizzazione e seminari di formazione per i giovani studenti in modo da aumentare la comprensione sui fattori di rischio che portano a cadere nel traffico di esseri umani e nello sfruttamento sessuale.