venerdì, Agosto 7, 2020
Home > Italia > Sciacca integra l’allegria

Sciacca integra l’allegria

N8-Sciacca_integriamo l'allegria - 2015_canarini1Nell’evento interculturale della cittadina siciliana, protagonisti i Canarini in Corsia e le associazioni che si occupano di disabilità.

Debora Centorrino/Notizie Avventiste – “Integriamo l’allegria” è la manifestazione che giovedì 12 febbraio ha animato piazza Gerardo Noceto di San Michele, a Sciacca. Il Comune, da sempre sensibile alle tematiche dell’integrazione sociale, ha coinvolto diverse associazioni del territorio nella realizzazione di questo evento che ha anticipato il carnevale, per dare spazio e voce a chi solitamente è escluso o rimane spettatore passivo dei festeggiamenti di questo periodo dell’anno.

N8-Sciacca_integriamo l'allegria - 2015_canarini2Protagonisti sono stati gli ospiti delle associazioni e delle comunità di Sciacca che si occupano di disabilità e marginalità sociale. Ogni associazione ha dato il proprio contributo per rendere speciale la giornata: i ragazzi extracomunitari hanno intrattenuto i presenti suonando il bongo, i ragazzi disabili della comunità e delle associazioni si sono esibiti ballando diverse musiche, alcuni gruppi mascherati hanno ballato su musiche allegoriche.

I Canarini in Corsia, il gruppo di volontariato socio-sanitario di ADRA Italia (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso), hanno presentato uno spettacolo di burattini che, come già avvenuto in altre occasioni, ha tenuto grandi e piccini incollati davanti al teatrino!

È stato inoltre un vero successo, per il gruppo, riuscire a coinvolgere gran parte dei bambini e dei ragazzi affetti da disagio psichico attraverso un bans (canto mimato e danzato). Non potevano ovviamente mancare i palloncini modellabili che i canarini hanno donato ai presenti, contribuendo all’allegria e al colore generale.

“Ciò che ci rende particolarmente felici è aver raggiunto l’obiettivo, che ci eravamo proposti un anno fa, di farci conoscere sul territorio”, ha affermato la responsabile dei Canarini in Corsia di Sciacca, “Infatti, ora sono proprio le associazioni presenti in paese e l’Assessore alle politiche sociali del Comune che ci contattano e hanno il piacere di coinvolgerci nella realizzazione di eventi rivolti alla cittadinanza.