domenica, Settembre 20, 2020
Home > Media > Programmi radio Rvs disponibili su internet

Programmi radio Rvs disponibili su internet

Logo-rvs– Modelli e buone pratiche per l’auto-promozione della salute
Il convegno “Pro-Health è iniziato oggi presso l’ospedale Bellaria di Bologna, organizzato dalla Lega Vita e Salute, insieme con l’Ausl di Bologna e Uoc – Psicologia Ospedaliera Dipartimento Oncologico, con il patrocinio del Comune di Bologna. Abbiamo parlato del Convegno “Pro-Health” con la principale organizzatrice, la ginecologa-oncologa Lidia La Marca, delegata regionale Lega Vita e Salute. Ascolta l’mp3

– Il cristianesimo e l’economia politica: un’analisi critica
Lunedì 6 e martedì 7 ottobre, presso il Salone della Casa Valdese di Torino, corso Vittorio Emanuele II 23, si è tenuto il Convegno Internazionale “Economia e Teologia. Per una visione economica solidale”, promosso dagli enti torinesi Centro Teologico, Centro Evangelico di Cultura “Arturo Pascal” e Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson”, con il contributo dell’otto per mille della Chiesa valdese. In un’ottica di confronto interdisciplinare, il Convegno intende ragionare sul rapporto tra l’Economia e la Teologia oggi. Nella seconda giornata di lavori in particolare si è parlato di Teologia della Liberazione, che ha sempre operato per decostruire le pretese di una scienza economica che, in ambito etico e politico, si propone come normativa. L’intervista a Corinne Lanoir, dell’Istituto protestante di teologia di Parigi, è stata realizzata prima del Convegno. Ascolta l’mp3

– I miei primi 50 anni
Un periodo cruciale per i maschi, che oggi cercano di vivere al meglio nonostante la crisi. Le ricette per affrontare le sfide sociali e di salute. Ne parliamo con Ennio Battista, direttore del mensile Vita e Salute, prendendo spunto dal dossier di Massimo Ilari, presente nel numero di ottobre della rivista. Ascolta l’mp3

– Quando la fede si fa testimonianza e fonte di benedizioni
Nonostante siamo una radio evangelica e nonostante le oltre 500 trasmissioni in diretta della rubrica L’AltroBinario, non capita spesso ai conduttori Claudio Coppini e Roberto Vacca di dar voce a una testimonianza così viva, poderosa e inaspettata, come quella di Shaheaz. Shaheaz è un giovane pachistano che dopo diversi anni vissuti in Abruzzo è “approdato” due mesi fa a Firenze per un lavoro, promesso da un conoscente, che peròsi è rivelato inesistente. Eppure, malgrado la cocente delusione e trovandosi a vivere una serie di coincidenze a dir poco tragiche, a un certo punto Shaheaz entra in una chiesa battista. Ascolta l’mp3

– Filo diretto – Guerra e fede (puntata 86)
Registrazioni dal vivo dalle comunità avventiste in Italia. In questa puntata: lo spunto della meditazione proposta da Walther Soranna, direttore della casa di riposo Casa Mia di Forlì, parte dal testo del Vangelo di Matteo 26:51-53. Per amore della giustizia a volte si fanno cose che non si devono, si fanno scelte pericolose al limite della “legalità”, prese di posizioni che non sono consone con il messaggio di Gesù, o forse sì! In certi casi il filo è così sottile che la stessa coscienza si trova spiazzata… è successo anche a noi! La registrazione è stata effettuata sabato 4 ottobre, presso la chiesa cristiana avventista del settimo giorno di Forlì. Ascolta l’mp3

– Una testimonianza contro l’orrore che non sarà dimenticata
Nella giornata di domenica 28 settembre si è spento Mario Limentani, che il presidente dell’Unione delle comunità ebraiche italiane, Renzo Gattegna, ha definito “memoria storica degli ebrei romani”. “Mario Limentani – ha aggiunto Gattegna – è stato testimone dell’ora più buia di questa Comunità vivendo sulla propria pelle l’orrore della deportazione, dello sterminio, dell’annientamento sia fisico che morale operato dal nazifascismo. Il suo coraggio, la sua lucida e terribile testimonianza, non saranno dimenticati e continueranno ad essere patrimonio di chiunque abbia a cuore il valore della Memoria e la lezione che da essa è possibile trarre ogni giorno”. Limentani è stato deportato a Mauthausen non solo come ebreo, ma anche come oppositore politico, ed è stato uno dei pochissimi a scampare al campo di sterminio. Una perdita quella di Limentani che riporta in primo piano il problema della scomparsa dei testimoni diretti della Shoah. Ne abbiamo parlato con Adam Smulevich, dell’Ufficio stampa dell’Unione delle comunità ebraiche italiane (Ucei), che ci ha brevemente illustrato anche il progetto sperimentale dell’Ucei, Antenna antisemitismo, che proprio in questi giorni diventa operativo in Italia. Ascolta l’mp3

Per ascoltare altri programmi: radiovocedellasperanza.it