venerdì, Maggio 24, 2019
Home > Mondo > Preghiera per la tragedia dello tsunami in Indonesia

Preghiera per la tragedia dello tsunami in Indonesia

Oltre 400 le vittime e 1.400 i feriti.

Notizie Avventiste – Il presidente della Chiesa avventista mondiale, Ted N. C. Wilson, ha chiesto di pregare per la popolazione delle isole di Sumatra e Giava travolta dallo tsunami nella notte tra il 21 e il 22 dicembre. “Il nostro pensiero va alle migliaia di persone colpite, ancora una volta, da un altro disastro, lo tsunami che si è abbattuto sulle coste dell’Indonesia”.

Al momento sono 429 le vittime accertate, 128 i dispersi e oltre 1.400 i feriti, mentre più di 11 mila residenti sono rimasti senza casa. Intanto continua l’attività eruttiva del vulcano Kracatoa, che ha causato l’onda anomala in seguito a una frana sottomarina. Resta alto il rischio di un nuovo tsunami secondo le autorità locali.

“Le centinaia di morti e i molti feriti in questa tragedia” ha aggiunto Wilson “ci fanno ricordare ancora una volta che viviamo in tempi profetici e che il secondo avvento di Cristo è vicino”.

Preghiera per le numerose criticità
Rivolto alle chiese, il presidente ha proseguito: “Mentre ci avviciniamo al nuovo anno 2019, molte persone in varie parti del mondo devono affrontare diverse sfide e difficoltà. Chiedo a tutti noi, in quanto famiglia ecclesiale nel mondo, di umiliarci davanti a Dio e di pregare… in particolare per quelli che vivono situazioni difficili”.

Preoccupato per le numerose criticità che agitano il pianeta e per il compimento della missione evangelica, Wilson ha affermato: “Alla fine del 2018 e all’inizio del nuovo anno, rinnoviamo il nostro impegno al risveglio e alla riforma attraverso la potenza e la grazia di Cristo. Eleviamo Cristo, la sua parola, la sua giustizia, la sua opera di intercessione, la sua potenza salvifica, il messaggio dei suoi tre angeli, il suo messaggio sulla salute, la sua ultima missione nel mondo e il suo prossimo ritorno”.

Ha quindi invitato le chiese a pregare “come non mai per chiedere al Signore di preparare i nostri cuori all’annuncio finale come descritto in Apocalisse 14 e 18. Possa Dio benedire e mantenerci saldi nella sua parola, guardando a lui per ricevere guida nel 2019”.
(lf)

[Fonte: Ann News)