domenica, Agosto 25, 2019
Home > Italia > Ping pong in ospedale grazie ad ADRA Parma

Ping pong in ospedale grazie ad ADRA Parma

N21-ADRA Parma_ping pong ospedale1L’agenzia umanitaria avventista consegna l’attrezzatura professionale per il tennis tavolo; il Laboratorio compiti un albero per il “giardino riabilitativo”. Il tutto ripreso dalla troupe di Hope Channel Italia.

Notizie Avventiste/Bruna Codeluppi – Venerdì 22 maggio, presso l’Ospedale Maggiore di Parma, Ivano Santona e San Madnack, del coordinamento ADRA di Parma, hanno consegnato un tavolo professionale da ping pong e relativa attrezzatura che sarà utilizzata per i pazienti con problemi neurologici. L’acquisto è frutto del concerto di beneficenza dedicato a Nives Puglisi, arrivato quest’anno alla terza edizione.

“Per i pazienti è uno strumento di riavvicinamento a una qualità della vita che non è quella del solo malato, ma di una persona che ha delle competenze”, ha affermato il dott Rodolfo Brianti, direttore della Medicina riabilitativa (Dipartimento Medico Geriatrico Riabilitativo) dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, commentando la donazione di ADRA Parma.

I medici vogliono così aumentare le possibilità di recupero dei pazienti, uomini e donne di età mediamente giovane e che spesso hanno subito un ictus o un trauma cranico.

“Lo spazio esterno che abbiamo attrezzato ci serve per provare con una parte dei pazienti la mobilità in presenza di barriere, ma anche per attività di tipo più ricreativo e di introduzione allo sport. Sono abilità che diventano importanti per sfidare in maniera sempre più strutturata le proprie difficoltà e cercare di vincere alcune sfide con se stessi”, ha aggiunto il dott. Brianti.

N21-ADRA Parma_ping pong ospedale3La consegna è stata ripresa dalla troupe di Hope Channel Italia (HCI), la televisione web avventista, arrivata a Parma per condividere alcuni momenti di attività sociale e di relazioni pubbliche insieme con Daniele La Mantia, pastore della chiesa cristiana avventista della città.

Nella prima parte della mattina, le riprese sono state girate nel “giardino riabilitativo” del padiglione Barbieri, dove Patrizia Evola, per la chiesa avventista, e Mariaelena Velicogna, referente del Laboratorio compiti, hanno consegnato un albero da piantare, dono dei bambini che frequentano i vari punti del laboratorio in città.

N21-ADRA Parma_ping pong ospedale2“Il giardino riabilitativo è un’idea che abbiamo attinto dai paesi del Nord Europa”, ha spiegato il dott. Fabrizio Dazzi, responsabile della riabilitazione intensiva, “Si tratta di portare il paziente in uno spazio esterno, dove sono state riprodotte le barriere architettoniche tipiche di una città, e di aiutarlo a conoscerle e quindi a superarle. È un nuovo modello d’intervento riabilitativo”.

Per attuare tutto ciò, i medici hanno chiesto alle associazioni di volontariato di poter organizzare eventi e anche interventi nelle scuole.

“Con ADRA è stato un po’ diverso. Siamo stati ‘ricercati’”, ha continuato il dott. Dazzi, “ADRA ci ha cercati perché ci ha conosciuti attraverso le nostre iniziative ed è stata una piacevolissima sorpresa”.

Nel servizio realizzato da Hope Channel, i due medici spiegano le attività in essere e quelle che seguiranno anche grazie alla collaborazione con la chiesa cristiana avventista.

Oltre a Hope Channel Italia, erano presenti i giornalisti della Gazzetta di Parma e del settimanale Vita Nuova.

La giornata è poi proseguita in Municipio, dove lo staff del sindaco ha accolto la troupe di HCI e la rappresentanza avventista. Il past. D. La Mantia ha intervistato Federico Pizzarotti, sindaco di Parma, affrontando diverse tematiche, in un clima amichevole e di piena disponibilità. Segui qui l’intervista video.

Guarda il servizio di Hope Channel Italia sul giardino riabilitativo, cliccando qui.

Per leggere l’articolo della Gazzetta di Parma, cliccare qui.