martedì, Agosto 11, 2020
Home > Italia > Pane e coperte per i senzatetto. Continua il progetto di Adra Italia a Roma

Pane e coperte per i senzatetto. Continua il progetto di Adra Italia a Roma

N7-Adra Italia_aiuto ai senza tettoIn tre anni, i volontari della chiesa avventista romena hanno distribuito alimenti a oltre 20.000 persone

Notizie Avventiste – Nonostante il maltempo che ha colpito la capitale nei giorni scorsi, i senzatetto che ogni notte dormono nelle stazioni ferroviarie di Roma hanno continuato a ricevere, la domenica, sacchetti di alimenti dai volontari della chiesa cristiana avventista del 7° giorno di lingua romena.

“L’ attività umanitaria per i ragazzi senzatetto è una grande benedizione per me e per la mia chiesa. L’impegno, la serietà, la costanza e soprattutto la preghiera ci aiutano a portare avanti questo bellissimo progetto”, ha affermato Cornelio Lupu, pastore della comunità.

Il progetto è nato tre anni fa ed è sostenuto da Adra Italia, l’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso.

“Tutte le domeniche, alle ore 4.30 della mattina, i volontari vanno nelle stazioni Termini e Ostiense per portare da mangiare ai senzatetto. La preparazione dei sacchetti, che contengono pane, formaggio, acqua, yogurt, frutta, e altro, avviene il sabato sera”, ha spiegato Iuliana Ana Fartade, della chiesa avventista romena.

Dal 2011, sono stati distribuiti dai 160 ai 240 pacchetti ogni domenica, per un totale di oltre 20.000 persone aiutate. In più occasioni, sono stati 70 i volontari impegnati nella preparazione e distribuzione.

“Oltre agli alimenti, distribuiamo anche coperte, sapone, dentifricio, spazzolino e altri generi di prima necessità”, ha affermato ancora il pastore Lupu

Dal 2013, collaborano a questa iniziativa anche i volontari della comunità avventista di Lungotevere Michelangelo 6.

“Ormai le persone ci conoscono bene; alcune ci aspettano e quando ci vedono sono contente. Per noi aiutare chi è nel bisogno significa mettere in pratica gli insegnamenti della Bibbia, ma vorremmo fare molto di più per queste persone”, ha aggiunto Iuliana Fortade.

In realtà oltre al cibo e alle coperte, questi volontari donano calore umano, conforto e amicizia.

La chiesa avventista di lingua romena della capitale si trova in piazza Vulture 1.