lunedì, Settembre 16, 2019
Home > Italia > L’importanza della condivisione delle idee

L’importanza della condivisione delle idee

N21-Adra progetto MazzarroneIl programma di integrazione, assistenza sociale e culturale a Mazzarrone.

Luca Alfano – Dal mese di novembre 2013, a Mazzarrone, un piccolo centro della provincia di Catania, Adra Italia ha avviato un interessante programma di integrazione e assistenza sociale e culturale.

Il progetto “Vivere il sociale” è nato con l’obiettivo di fornire sostegno, orientamento e accompagnamento per soggetti in situazioni di disagio, ma allo stesso tempo essere un punto di riferimento locale nella promozione di attività culturali, congregative e formative per tutto il territorio.

Il progetto ha avuto un importante fase di promozione sul territorio e conoscenza con le associazioni di volontariato, volta alla condivisione delle idee e delle risorse, elementi che hanno caratterizzato questi primi mesi di lavoro.

I volontari di ADRA hanno sposato fin da subito questi importanti valori e hanno partecipato attivamente e con entusiasmo a diversi “progetti di rete” o eventi comuni come la “La giornata dell’arcobaleno” (attività volta all’integrazione dei bambini con gli stranieri), le attività ludico-ricreative organizzate durante la giornata di donazione dell’Avis o gli incontri di informazione per stranieri proposti dalla Caritas.

“È stato bello vedere come, pur con finalità diverse, numerose realtà associative (Caritas, Avis, associazioni giovanili, sportive e di promozione culturale) abbiano dato la propria disponibilità alla creazione di un Coordinamento delle Associazioni con lo scopo di sviluppare azioni che migliorino la vita quotidiana nel nostro piccolo paese. Altro obiettivo è dare la possibilità di sperimentare tutti insieme la realizzazione di percorsi di promozione e sviluppo individuale, sociale e culturale”. ha spiegato Rossandra Tinghino, referente Adra del progetto.

Tra le tante attività avviate in questi mesi ricordiamo: formazione di un gruppo di lettura, con l’idea di condividere il piacere della lettura ma anche di trovare nuovi stimoli, socializzare, svagarsi e dedicare del tempo a se stessi; laboratori di lettura creativa e animata per bambini, con la realizzazione di un evento al quale hanno partecipato 25 bambini, accompagnati dai genitori; “Weekend del volontariato”, dal 4 al 6 aprile 2014, con visione di film a tema e serate multiculturali; “Festa del volontariato”, il 1° giugno, con la realizzazione di laboratori per bambini.

Sono ancora diverersi gli ambiti in cui i volontari di Adra desiderano impegnarsi: progetti di prevenzione del disagio giovanile, interventi socio-educativi, supporto alla genitorialità, mediazione familiare e culturale. “Le associazioni rendono l’uomo più forte e mettono in risalto le doti delle singole persone”, ha scritto Italo Calvino.