lunedì, Settembre 21, 2020
Home > Mondo > L’Impact Day porta il cristianesimo pratico a Novi Sad

L’Impact Day porta il cristianesimo pratico a Novi Sad

SONY DSCNotizie Avventiste/tedNews – Venerdì 2 agosto è stato il giorno dell’atteso “Impact Day”, al Congresso europeo della gioventù avventista, svoltosi a Novi Sad, in Serbia, dal 30 luglio al 4 agosto. Il pastore Patrick Johnson ha iniziato la mattinata con un messaggio spirituale basato sulla storia dell’uomo posseduto di cui parla il vangelo di Marco, capitolo 5.

Dopo aver scacciato gli spiriti maligni, Gesù mise intorno all’uomo la veste della sua giustizia e gli disse: “Va’ a casa tua dai tuoi, e racconta loro le grandi cose che il Signore ti ha fatte, e come ha avuto pietà di te”.

“La maggior parte delle persone ha paura di Dio. Temono che se si avvicinano a lui ciò causerà diversi problemi nella loro vita. Perciò, quello di cui le persone hanno bisogno è che racconti loro la tua storia, di come Dio è stato buono con te”, ha affermato Patrick Johnson. “Riesci a immaginare l’impatto che 2.000 persone possono avere su Novi Sad? Tutto quello che devi fare è raccontare la tua storia”, ha concluso.

Sulle note dell’inno tema, il momento spirituale è terminato con preghiere e toccanti testimonianze. Incoraggiati, i giovani hanno lasciato la sala per dar vita ad alcuni eventi nelle strade di Novi Sad.Fruit_for_a_cigarete(1)

Un gruppo ha invogliato i residenti del ‘Mercartor Centar’ della città a rinunciare al fumo e scambiare le sigarette con della frutta fresca. Questo è stata una delle sei iniziative di sensibilizzazione intraprese nell’“Impact Day”.

Benjamin Zihlman e Reimo Butscher, provenienti dalla Svizzera, sono rimasti sorpresi che la maggior parte delle persone era disposta a rinunciare al pacchetto di sigarette per gustare la frutta. ‘Il culmine per noi è stato il colloquio con una ragazza che, dopo aver accettato lo scambio, ci ha detto che desidera smettere di fumare assieme al suo fidanzato. così ci siamo scambiati i contatti e, su Facebook, continueremo a incoraggiarla nella sua decisione”.

Anche la piazza centrale di Novi Sad era piena di giovani avventisti che hanno sorpreso i passanti offrendo gratuitamente copie di una rivista cristiana e bottiglie di acqua, mentre un altro gruppo caPlaygroound_paintingntava vari canti spirituali nel parco Dunavski.
Un “esercito” di giovani congressisti si è, invece,  rimboccato le maniche e ha svolto attività di servizio per la città, come la pulizia delle rive del fiume Danubio, la pittura di recinzioni e panchine delle scuole locali.
Una iniziativa particolarmente straordinaria è stata quella di coloro che si sono recati nel centro locale per donare il sangue.

‘Siamo contenti di constatare che l’Impact Day sembra aver avuto un effetto realmente positivo sia sulla comunità cittadina sia sui giovani partecipanti al congresso. La nostra speranza e preghiera è che tali effetti durino a lungo, favoriscano la diffusione del Vangelo e rafforzino le chiese in Europa. È un privilegio vedere i nostri ragazzi portare ‘la potenza di Uno’ (tema conduttore del Congresso) alle persone tramite un cristianesimo pratico e la condivisione del Vangelo”, ha affermato Janos Kovacs-Biro, responsabile dell’evangelizzazione presso la regione Trans-Europea (Ted) della Chiesa avventista del settimo giorno.

AYC_baptisamLa giornata si è conclusa con il messaggio serale del pastore Johnson che ha riflettuto sulla storia della Samaritana al pozzo (Giovanni 4:3-42).

Poi, al canto di ‘This Little Light of Mine’ (Questa mia piccola luce), “la luce dell’amore di Cristo nei nostri cuori è stata portata fuori all’aperto, dove si trovava la vasca battesimale. Dodici giovani, provenienti da diversi paesi, hanno pubblicamente detto ‘sì’ a Gesù, mentre i 3.000 testimoni presenti si sono uniti alla loro gioia”, ha affermato Yvonne Bauwens, della Ted.