giovedì, Maggio 23, 2019
Home > Italia > Una laurea per fermare tortura e pena di morte

Una laurea per fermare tortura e pena di morte

N16-AcatRitorna il bando dell’ACAT che premia le tesi di laurea sul tema

Notizie Avventiste – ACAT Italia, associazione cristiana ecumenica, che dal 1983 opera contro la tortura e i trattamenti crudeli, inumani o degradanti, compresa la pena di morte, ha indetto un nuovo bando di concorso per l’assegnazione del premio “Una laurea per fermare tortura e pena di morte”, per tesi di laurea discusse su uno dei seguenti temi:

– L’abolizione della pena di morte: motivazioni, strategie, azioni, impegno, impatto.

– La tortura e i trattamenti crudeli, inumani o degradanti contro le persone nel mondo contemporaneo: cause, implicazioni, strategie e strumenti per la loro prevenzione e abolizione e per la riabilitazione delle vittime

“Nessun individuo potrà essere sottoposto a trattamento o punizioni crudeli, inumani o degradanti”, afferma l’art. 5 della Dichiarazione universale dei Diritti umani.

L’iniziativa si propone di incoraggiare i giovani ad approfondire le problematiche emergenti dal fenomeno della tortura nelle sue varie manifestazioni e dalla applicazione della pena capitale ed a prendere coscienza della loro gravità e dell’importanza di impegnarsi per eliminare la tortura e la pena di morte dal mondo.

Tutte informazioni sul bando sono sul sito di ACAT Italia.