giovedì, Dicembre 12, 2019
Home > Italia > La sicurezza di un Paese non è garantita dai porti chiusi

La sicurezza di un Paese non è garantita dai porti chiusi

Dichiarazione del direttore di Adra Italia.

Notizie Avventiste – L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) interviene sulla situazione dei migranti. “Adra Italia è un’organizzazione umanitaria, il suo cuore pulsante sono i volti di tutti, indistintamente dalla provenienza etnica, culturale e religiosa” afferma il direttore, Dag K. Pontvik, che aggiunge “Nel perseguire la propria Mission, non ritiene opportuno associarsi a nessuna propaganda politica, ma tuttavia prende atto che di fronte alle emergenze umanitarie che si affacciano sulle nostre coste si sta svolgendo un teatro politico che influenza buona parte del pensiero collettivo, con gravi conseguenze sulla percezione della sicurezza”.

Preoccupato per quanto accade nel Mediterraneo Pontvik ha rilevato: “La sicurezza di un Paese, non è garantita dai porti chiusi, non è garantita dalle barriere politiche e legislative che stiamo innalzando. Il risultato di tutto questo è un crescente numero di persone disinformate sulla realtà dei fatti, concentrate solo su quello che accade al porto e trascurando cosa avviene nei veri luoghi del potere dove a decidere è il flusso del mercato economico nazionale e internazionale”.

“Gli interventi umanitari di accoglienza non sono il Pericolo della nostra nazione” conclude “Il vero pericolo è creare una società conflittuale, alimentare sentimenti di rivoluzione aggressiva, nutrire la paura e il terrore di non essere al sicuro”.