martedì, Ottobre 22, 2019
Home > Mondo > La crisi non ferma la solidarietà

La crisi non ferma la solidarietà

Migliaia di avventisti in Venezuela hanno condiviso speranza attraverso atti di gentilezza, aiuti e preghiera.

Notizie Avventiste – Desideravano far sorridere, essere solidali e condividere la speranza, per questo 12.000 avventisti nel Venezuela occidentale hanno portato aiuto nelle loro città e comunità gravate dalle turbolenze politiche e dalla crisi economica nel Paese. Con lo slogan “Sorridi, Dio crede in te”, i membri della denominazione hanno preso una settimana di pausa dal lavoro e dalla routine quotidiana per dedicare il loro tempo a diffondere gioia nelle strade e nelle case di tutto il territorio.

L’iniziativa, denominata “Close to You Venezuela”, è diventata il quarto programma annuale realizzato dalla chiesa nella regione. Migliaia di persone hanno ricevuto alimenti, acqua potabile, vestiti o visite negli ospedali. I volontari hanno anche distribuito farmaci, oltre a leggere la Bibbia con le persone, cantare, suonare, pregare e molto altro ancora.

“Ci sembra che quest’attività segua il metodo di Gesù che andava tra le persone e si occupava di loro, in particolare dei bisognosi” ha affermato Orlando Ramírez, presidente della Chiesa avventista nel Venezuela occidentale “Si tratta di andare dalle persone, mostrare simpatia, interessamento e adoperarsi per aiutarle nelle loro necessità e in vari modi”.

Nella settimana dell’iniziativa sono stati distribuiti 37.000 pasti caldi, in 15.000 hanno donato il sangue, sono stati piantati 900 alberi e messi in circolazione 171 ambulatori mobili che hanno offerto prestazioni gratuite. Inoltre, 9.000 bambini hanno frequentato le 180 scuole bibliche delle vacanze realizzate nella regione e migliaia di conducenti hanno assistito a messaggi di speranza ai semafori cittadini.

In 154 chiese sono stati organizzati incontri di evangelizzazione e i partecipanti all’iniziativa hanno distribuito 61.000 pubblicazioni, tenuto 800 studi biblici e visitato più di 2.000 famiglie.

“La Chiesa avventista del settimo giorno è vicina alle persone. Se abbiamo l’amore di Dio nel cuore allora desideriamo servire e amare gli altri” ha concluso Ramírez.

[Foto: Unione avventista del Venezuela occidentale. Fonte: Iad News]