mercoledì, Dicembre 11, 2019
Home > Mondo > Il presidente della Chiesa mondiale scrive agli avventisti in Burundi

Il presidente della Chiesa mondiale scrive agli avventisti in Burundi

Ted N.C. Wilson chiede di pregare dopo l’arresto del presidente dell’Unione avventista.

Nota della redazione. Secondo quanto afferna la Regione Africa centro-orientale (Ecd) della denominazione il 24 ottobre il presidente dell’Unione avventista del Burundi, Lamec Barishinga, è stato arrestato mentre si recava al comitato di fine anno dell’Ecd a Nairobi, in Kenya. Di seguito pubblichiamo il messaggio di Ted N.C. Wilson, presidente della denominazione a livello mondiale, indirizzato alla chiesa avventista in Burundi.

Cari fratelli e sorelle in Burundi,
vi saluto nel nome di nostro Signore Gesù Cristo. I video e le immagini di avventisti vittime della brutalità della polizia, che circolano sui social media e visibili a tutti, hanno toccato i nostri cuori. Siamo consapevoli delle intimidazioni, le persecuzioni, la reclusione dei membri, degli abusi e le violenze che subiscono. Tutto è ben documentato. Queste difficoltà sono anche testimonianza della vostra fedeltà a Dio e alla sua legittima chiesa in Burundi. Vedere le immagini orribili di una donna trascinata e picchiata sul pavimento di una chiesa ha suscitato indignazione. Gli esseri umani, creati a immagine di Dio, e i fedeli cittadini del Burundi non dovrebbero mai essere trattati come è accaduto a voi e come mostrano i social. Si tratta di un oltraggio alla dignità di individui creati a immagine di Dio.

Vogliamo assicurarvi, con tutto il cuore, delle nostre preghiere, della nostra solidarietà e del nostro sostegno. Durante il recente Consiglio annuale del Comitato esecutivo della Chiesa avventista mondiale, tenuto presso la sede di Silver Spring, nel Maryland, i dirigenti provenienti da molti Paesi del mondo hanno pregato per il past. Lamec Barishinga, presidente dell’Unione avventista del Burundi, per il team di dirigenti legittimi e per i membri di chiesa affidati alle cure e alla leadership spirituale del past. Barishinga.

Ora capiamo meglio cosa state vivendo. Come Gesù, nostro Signore, ci ha detto di fare, vogliamo incoraggiarvi a rimanere fedeli a Dio e alla sua chiesa. Gesù ha promesso: “… io sono con voi tutti i giorni…” (Matteo 28:20). Alla chiesa di Smirne, Gesù disse anche: “Io conosco la tua tribolazione…” (Apocalisse 2:9)

Tramite questo messaggio speciale, invito le chiese avventiste del settimo giorno in tutto il mondo a pregare per voi affinché Dio tocchi il cuore di coloro che vi infliggono dolore e sofferenza. Possano i loro cuori essere cambiati. Possano unirsi alla comunità cristiana spirituale di operatori di pace, che sono benedetti dal nostro Signore e Salvatore, Gesù Cristo.

Sappiate che la vostra fedeltà spirituale è diventata un esempio per gli avventisti in tutto il mondo. Mantenete forte la fede nel Signore tramite la potenza dello Spirito Santo. Mantenete la vibrante speranza nell’imminente ritorno del nostro Signore e Salvatore, Gesù Cristo. Continuate a pregare perché l’amore di Dio tocchi il cuore di coloro che vi infliggono dolore e sofferenza in modo che lo Spirito Santo, e non un altro spirito, possa agire in loro.

Siate rincuorati in mezzo alle prove che attraversate, nella certezza che nostro Signore, Gesù Cristo, vi darà la corona della vittoria promessa a tutti coloro che vincono grazie alla sua potenza. Quale Dio meraviglioso serviamo! Egli ci porterà fino al trionfo finale della sua Parola e del suo regno.

La potenza di Dio vi incoraggi appieno nella vostra vita. Siamo davvero grati per voi e la vostra testimonianza a Dio. Possiamo dire e pregare insieme: “Maranatha, vieni Signore Gesù”.

Saluti cristiani accompagnati dalle preghiere della famiglia avventista del settimo giorno di tutto il mondo,

Ted N C Wilson