mercoledì, ottobre 17, 2018
Home > Mondo > Hope Channel. Un decennio di sfide e successi

Hope Channel. Un decennio di sfide e successi

N34-hopechannelNotizie Avventiste – Il desiderio di diffondere il Vangelo e l’impegno di migliaia di persone in tutto il mondo hanno fatto crescere Hope Channel, la rete televisiva ufficiale della Chiesa avventista mondiale, fino a trasmettere in 15 stazioni, tra sistemi satellitare e altri, e in una dozzina e più di lingue.

Nella relazione che celebra il decimo anniversario dell’emittente, presentata al Consiglio annuale dei vertici della denominazione mondiale, il presidente di Hope Channel, Brad Thorp, ha ricordato “una storia fatta di miracoli”. Negli ultimi anni, la Germania ha adattato gli standard che consentono ai canali televisivi di singole fedi religiose di trasmettere nel Paese, cosa che non era stato possibile attuare in oltre sei decenni. Thorp ha osservato che Hope Channel Germania è stata la prima stazione a ricevere la licenza da parte del governo. Una licenza simile è stata accordata in Bulgaria, e l’iter della richiesta è attualmente in corso anche Russia.

Nel 2009, la rete satellitare DirecTV, la più grande d’America, ha offerto a Hope Channel  l’accesso ai suoi 20,2 milioni di abbonati negli Stati Uniti. Una opportunità del valore di 20 milioni di dollari, ha osservato Thorp, che è stata concessa al canale avventista senza alcuna spesa.

Negli anni, Hope Channel ha aggiunto emittenti in vari regioni: Medio Oriente, Nord Africa, India e Cina. Il canale produce ora 65 mila ore di programmazione disponibili per essere trasmesse.

E i programmi danno dei risultati. “Ogni settimana, migliaia di persone arrivano nelle comunità perché seguono Hope Channel”, ha affermato Erton Köhler, presidente della regione sudamericana della Chiesa.

L’ultima nata è la stazione nelle Filippine, dove sono stati aperti tre centri multimediali per soddisfare le esigenze di produzione. Sono già state ottenute le licenze di trasmissione in cinque delle più grandi città della nazione, mentre si attendono le risposte per altre 36 richieste depositate. Per fronteggiare i costi, che si aggirano sui 520 milioni di pesos filippini (circa 9 milioni di euro), vi è l’impegno degli avventisti filippini di donare ogni sabato 20 pesos (34 centesimi di euro) nei prossimi cinque anni.

Thorp ha anche presentato esperienze di utenti che, seguendo Hope Channel, hanno deciso di dare il loro contributo volontario, nel loro piccolo, per sostenere il canale televisivo.