domenica, Settembre 22, 2019
Home > Italia > Firma anche tu, online e su carta, per la liberazione di Monteiro e Amah

Firma anche tu, online e su carta, per la liberazione di Monteiro e Amah

_monteiro-front-4x3Notizie Avventiste – Continua e si amplia la campagna di raccolta firme per il rilascio di Antonio Monteiro, pastore avventista, e Bruno Amah, avventista, ingiustamente detenuti nel carcere di Lomé, capitale dello Stato africano del Togo. Oltre a firmare online, è ora possibile aderire all’iniziativa raccogliendo le firme su moduli cartacei.

I due uomini sono in prigione da oltre un anno e mezzo senza processo e nonostante le indagini della polizia abbiano provato la loro estraneità alle accuse.
“Queste persone sono completamente estranee ai fatti. Non ci sono prove, non ci sono accuse fondate, però, a causa dell’opinione pubblica e del governo che vuol dimostrare che fa qualcosa, sono ancora in galera”, ha affermato Riccardo Orsucci, pastore della chiesa avventista di Bologna, ai microfoni di radio Rvs. Orsucci è stato per 17 anni missionario in Africa, dove ha conosciuto Antonio Monteiro.

Dal 1° dicembre 2012, i dirigenti della Chiesa avventista togolese lavorano senza sosta e presentano al governo richieste di rilascio, ma non non hanno ancora ricevuto risposta. L’invito è quindi di firmare e diffondere questa petizione che sarà consegnata al governo del Togo.

Per la petizione online: http://www.change.org/petitions/release-seventh-day-adventist-pastor-monteiro

Un altro modo per aderire alla campagna è inviando una lettera al Presidente del Togo e all’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani. Il modulo per la raccolta delle firme è scaricabile cliccando qui.

Una volta compilato, deve essere spedito a:

The Honourable Madam Navanethem Pillay
Office of the United Nations High Commissioner for Human Rights (OHCHR)
Palais des Nations
CH-1211 Geneva 10, Switzerland

Per ascoltare l’intera intervista di Rvs Firenze al past. Riccardo Orsucci cliccare qui.