mercoledì, Dicembre 11, 2019
Home > Italia > EndItNow. Contro ogni forma di violenza

EndItNow. Contro ogni forma di violenza

In occasione del 25 novembre, la responsabile dei Ministeri Femminili della Chiesa avventista in Germania ricorda l’impegno contro gli abusi.

Notizie Avventiste – In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, Angelika Pfaller, responsabile dei Ministeri Femminili della Chiesa avventista in Germania, ricorda l’impegno della campagna EndItNow contro gli abusi sulle donne e affinché nessuna forma di violenza, sia essa di genere o perpetrata contro bambini, uomini, giovani e anziani, venga in alcun modo tollerata.

Con EndItNow, gli avventisti del settimo giorno dicono un chiaro “no” a qualsiasi forma di violenza e invitano le chiese ad affrontare il tema e a rimuovere i tabù e gli stereotipi, a rompere il silenzio, a sensibilizzare i membri e i dirigenti delle comunità locali su questo problema, a offrire aiuto alle vittime.

“In effetti” spiega Pfaller “non solo ci poniamo contro la violenza il 25 novembre. La non violenza deve essere il nostro motto di vita”. La Giornata internazionale, nota anche come Orange Day, vuole attirare l’attenzione e contribuire a sensibilizzare su una tematica ancora tragicamente radicata nella nostra società, ma anche creare le condizioni per dare fiducia alle donne e alle ragazze vittime, mettendole in condizione di chiedere aiuto. Un impegno di ogni giorno dell’anno, che si può concretizzare, per esempio, sostenendo i centri antiviolenza, educando in famiglia e nelle scuole alla parità di genere e al rispetto degli altri, insegnando nelle chiese il significato vero, concreto e pratico del verbo “amare”, Gesù ne ha dato un esempio quotidiano.

Nel 2001 la Chiesa avventista mondiale ha introdotto nel suo calendario una giornata annuale di enfasi sulla prevenzione degli abusi. Nel 2014, questo sabato speciale è stato chiamato “Enditnow® Emphasis Day” e si focalizza sulla violenza domestica e sessuale contro le donne e le ragazze.
[LF]