giovedì, settembre 20, 2018
Home > Mondo > Cordoglio del Presidente avventista mondiale per la scomparsa di Nelson Mandela

Cordoglio del Presidente avventista mondiale per la scomparsa di Nelson Mandela

NA - Notizie AvventisteNotizie Avventiste – Giovedì 5 dicembre, a 95 anni, Nelson Mandela si è spento nella sua casa, circondato dall’affetto dei familiari. Aveva impegnato gran parte della sua vita nella lotta all’apartheid, il regime razzista che ha oppresso il Sudafrica dal 1948 al 1994. Per questo aveva trascorso 27 anni in prigione.

Premio Nobel per la pace nel 1993, Mandela presiedette la transizione dall’apartheid alla democrazia, guidando il suo paese nel percorso di perdono e riconciliazione e impedendo che sprofondasse nell’abisso della vendetta. Fu lui a dare per primo l’esempio perdonando e lavorando con coloro che erano stati i suoi carnefici durante la detenzione. Si guadagnò così il rispetto mondiale e la sua “nazione arcobaleno” divenne un modello per tutti.

Ted N. C. Wilson, presidente della Chiesa Avventista del 7° Giorno, ha inviato il seguente messaggio dopo il decesso dello statista:
“La Chiesa Avventista del 7° Giorno globale si unisce al popolo del Sudafrica e al mondo intero nel cordoglio per la scomparsa di Nelson Mandela. La sua vita di perdono e riconciliazione è stata una luce in un mondo che troppo spesso vive all’ombra di rappresaglie, rabbia e cattiveria. Possano tutti riflettere sul suo importante impegno per riunire le persone in pace. Che gioia sapere che possiamo anche essere parte di questo processo quando siamo riconciliati con Dio e tra di noi per la grazia di Gesù Cristo, il principe della pace. Esprimiamo la nostra solidarietà e porgiamo le condoglianze alla famiglia Mandela e ai cittadini del Sudafrica”.