martedì, Agosto 11, 2020
Home > Italia > Cesena. Accogliere i detenuti e le disabilità

Cesena. Accogliere i detenuti e le disabilità

N18-Cesena_bibbia-festivalNotizie Avventiste – Continuano gli appuntamenti di Bibbia Festival, a Cesena, con iniziative dedicate, la prossima settimana, alla situazione dei detenuti e alle barriere che i portatori di disabilità affrontano ogni giorno nelle città.

“Ero in carcere e… veniste a trovarmi” (Matteo 25:36) è il tema di sabato 7 maggio, dedicato all’accoglienza di chi è detenuto e organizzato nella chiesa cristiana avventista di Cesena. La mattina, alle ore 11.00, ci sarà la predicazione del pastore e sociologo Franco Evangelisti.

Nel pomeriggio, alle ore 16.00, si terrà una tavola rotonda dal titolo “Ospiti… in un carcere. Esperienze a confronto”. Interverranno Rita Bernardini (ha occupato diversi ruoli in politica, nella difesa dei diritti umani), Salvatore Pirruccio (viceprovveditore dell’amministrazione penitenziaria nell’area del Triveneto), Lorena Orazi (responsabile dell’area pedagogica nel carcere di Padova), Palma Mercurio (direttrice della casa circondariale di Forlì), Luigi Dall’ara (volontario nella carceri di Forlì), Franco Evangelisti (pastore e sociologo), Lorenza Dale Fiedels (ex detenuta). Modera Giampaolo Castagnoli. L’appuntamento è in via Carlo Emilio Gadda, 300, a Cesena.

Martedì 10 si parlerà di accoglienza delle disabilità con gli studenti della scuola secondaria “Anna Frank”, in via Tito Macio Plauto. I ragazzi parteciperanno al “Marciapiede didattico”, un percorso in cui si vivono le barriere fisiche e mentali che quotidianamente un disabile deve affrontare. L’iniziativa aiuta i giovani a raggiungere una consapevolezza individuale e collettiva della diversità, educandoli all’ascolto e all’accoglienza del disabile in una prospettiva più empatica e conducendoli verso una coscienza civica e più responsabile.

Mercoledì 11 maggio, alle ore 17.30, sempre nella scuola “Anna Frank”, si terrà un incontro pubblico dal titolo “Impariamo a non essere… barriera”.