giovedì, Aprile 9, 2020
Home > Italia > Bolzano. Una giornata dedicata alla lotta all’alcolismo

Bolzano. Una giornata dedicata alla lotta all’alcolismo

n41-bolzano-incontro-apcat-1La chiesa avventista ha incontrato l’Associazione APCAT

Annelise Fedele/Notizie Avventiste – Il 15 ottobre è stato un giorno speciale che la chiesa cristiana avventista di Bolzano ha dedicato a un tema mai troppo affrontato: la dipendenza dall’alcol.

Nella mattinata, Maria Luisa Gelmini, da vent’anni collaboratrice dell’APCAT (Associazione Provinciale Club Alcolisti Territorali) della Valle di Fiemme e membro della comunità avventista, ha predicato la Parola, portando in primo piano l’importanza di essere informati su questo annoso problema. La Carta Europea sull’alcol, firmata a Parigi oltre un ventennio fa da operatori sanitari, n41-bolzano-incontro-apcat-2è composta da cinque punti che sono da considerare delle vere e proprie strategie da attuare per realizzare un percorso di coscienza e liberazione dall’alcol, dal suo uso e abuso.

M. L. Gelmini ha spiegato di aver scoperto che la Bibbia stessa conferma i principi della Carta. Infatti, già migliaia di anni fa, la Scrittura aveva stigmatizzato gli effetti dell’alcol e aveva dato esempi di stili di vita positivi. Ha citato infatti quello di Daniele, raccontato nel primo capitolo dell’omonimo libro biblico. Il messaggio che se ne trae è quello di mettersi nelle condizioni di capire chi è inciampato in questo problema e di mostrare solidarietà, non pregiudizi.

Nel pomeriggio si è svolto un secondo incontro in cui i partecipanti hanno avuto il piacere di ascoltare gli n41-bolzano-incontro-apcat-3interventi di alcuni responsabili dell’APCAT della Valle di Fiemme: il responsabile del distretto di alcologia, Claudio Zorzi; la presidente, Nicoletta del Pero; la vicepresidente, Rita Paterno.

Grazie al loro contributo è stato possibile affrontare il tema in maniera chiara e ricevere le esperienze in prima persona di coloro che collaborano con l’associazione, i quali in maniera diretta sono stati colpiti da questo problema.

Elemento importante che hanno lasciato nei presenti è che c’è sempre una via di guarigione se vi è la volontà e la collaborazione dei familiari. E, aggiungeremmo noi, con l’aiuto del Signore.

n41-bolzano-incontro-apcat-4