sabato, Agosto 8, 2020
Home > Italia > Aumentano le lingue in cui è tradotta la Bibbia nel mondo

Aumentano le lingue in cui è tradotta la Bibbia nel mondo

N25-Bibbie nel mondo_Societa biblica1Lo afferma il rapporto sull’accesso globale alla Scrittura, stilato il mese scorso dalle Società Bibliche Unite e reso noto dalla Società Biblica in Italia. 4.000 gli idiomi che non contemplano ancora il testo sacro.

Notizie Avventiste – Nel 2013 sono state tradotte Bibbie in 18 lingue, permettendo a 15 milioni di persone di accedere facilmente al testo sacro. Tutto ciò grazie all’impegno e al sostegno delle Società Bibliche.

“Per undici lingue è stata ‘la prima volta’”, afferma il rapporto delle Società Bibliche Unite, reso noto dalla Società Biblica in Italia (Sbi), con traduzioni complete o parziali della Scrittura. Per le restanti sette lingue, si tratta di nuove traduzioni o di revisioni realizzate per rendere la Parola di Dio facilmente comprensibile agli utenti di oggi, svecchiando il linguaggio risalente a diversi decenni o anche a secoli addietro,  che rendeva difficile e impegnativa la comprensione.N25-Bibbie nel mondo_Societa biblica3

Rimangono comunque centinaia di milioni di persone che non hanno ancora accesso alla Bibbia nella loro lingua.  Al momento l’intera Scrittura è reperibile in oltre 500 lingue diverse e il Nuovo Testamento in circa 1.300; ma sono più di 4.000 le lingue in cui non è ancora possibile leggere il testo sacro.

Nel 2013, le Società Bibliche Unite hanno deciso di produrre Bibbie complete in 100 lingue diverse entro la fine del 2015: 43 prime traduzioni, 27 nuove traduzioni e 30 revisioni. A maggio 2014, è stata completata la traduzione di oltre la metà delle Bibbie di questo progetto, 15 sono state pubblicate e 43 sono in fase di pre-produzione o di stampa.

In Italia, è appena uscita la nuova edizione della Bibbia in lingua corrente (Tilc). Inoltre, la Sbi porta avanti il progetto di una nuova traduzione in italiano della Bibbia, fatta dai protestanti,  “che sia espressione della comunione delle chiese evangeliche, sovente divise, ma sempre unite nel riconoscere in quelle pagine l’unico fondamento della nostra fede. Si tratta di una novità per il nostro paese, perché finora la Bibbia protestante in italiano è legata al nome di un singolo traduttore geniale, Giovanni Diodati, sebbene successivamente riveduta e aggiornata”, ha affermato Eric Noffke, presidente della Sbi, alla presentazione del progetto, lo scorso anno.N25-Bibbie nel mondo_Societa biblica2 Per il 2017, in occasione del quinto centenario della Riforma protestante, saranno pubblicati il Nuovo Testamento e i Salmi; nel 2023, l’intera Bibbia.

Le Società Bibliche hanno l’obiettivo di far conoscere la Scrittura al maggior numero di persone nel mondo. Un aiuto in questo arriva anche dalla tecnologia digitale che permette di accelerare sia la velocità di traduzione sia l’accesso alla Scrittura.

Nel 2011, le Società Bibliche Unite hanno lanciato il progetto Digital Bible Library, in collaborazione con altre agenzie bibliche e con il supporto dell’alleanza Every Tribe Every Nation. Secondo i dati di maggio 2014, la biblioteca digitale contiene 800 Bibbie, complete o parziali, in 636 lingue.

Bible Search è un motore di ricerca creato da American Bible Society per dare agli utenti di internet la possibilità di sfogliare la Scrittura online. Con Bible Search si può accedere, al momento, a 582 versioni in 466 lingue.

Per leggere il rapporto in inglese, cliccare qui.