sabato, Agosto 24, 2019
Home > Mondo > Avventisti uniti in un sabato storico nella divisa Cipro

Avventisti uniti in un sabato storico nella divisa Cipro

Adventist-Cyprus-May24L’incontro è stato il più numeroso in cento anni di presenza della Chiesa sull’isola.

tedNews/Notizie Avventiste – I membri e gli amici della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno a Cipro hanno dovuto portare i loro passaporti al culto, qualche sabato fa. Oltre 200 persone hanno attraversato la frontiera a Nicosia, l’ultima città divisa del mondo, per essere uniti nell’adorare il loro Dio creatore. È stato infatti un sabato storico perché mai, nei cento anni di presenza della denominazione sull’isola, vi era stata una riunione sabbatica così numerosa.

Cipro fu divisa nel 1974 dall’occupazione turca avvenuta nella parte settentrionale dell’isola. Il sud è invece controllato dalla Grecia.

Mosè Elation, di 91 anni, nipote del primo credente avventista su questa isola biblica, si è commosso fino alle lacrime durante l’incontro cui ha partecipato insieme con la moglie, il figlio, e il nipote. “Ho apprezzato molto la predicazione estremamente edificante, il coro dei giovani che hanno cantato con una qualità professionale e gli incontri che sono seguiti” ha affermato.

La Chiesa cristiana avventista ha due chiese e 87 membri a Cipro. La giornata di sabato è stata anche l’occasione per visitare i luoghi legati ai missionari biblici Paolo e Barnaba, che si ritiene siano arrivati sull’isola circa nel 46 d.C.

Il libro degli Atti descrive la loro visita e afferma che i due uomini attraversarono “tutta l’isola” e “annunciarono la Parola di Dio nelle sinagoghe dei giudei” (Atti 13:4-12).

È  stata una grande emozione per i “missionari” di oggi ripercorrere quei luoghi e rivivere, Bibbia alla mano, gli episodi avvenuti allora, riportandone gli insegnamenti nella loro esistenza di uomini e donne del XXI secolo.