lunedì, Settembre 16, 2019
Home > Italia > Adra collabora con i volontari del Servizio Civile di Gaeta

Adra collabora con i volontari del Servizio Civile di Gaeta

N30-GaetaNotizie Avventiste – I volontari del progetto “Osservando Gaeta 2” del Servizio Civile del Comune hanno recentemente stretto rapporti di amicizia e collaborazione con Adra Gaeta, l’associazione umanitaria avventista che svolge attività di assistenza nella città.

Il progetto “Osservando Gaeta” ha l’obiettivo di analizzare la tematica del disagio adulto in tutte le sue sfaccettature “osservando” i servizi presenti sul territorio tramite una mappatura degli enti che operano nella zona. Lo scopo è di favorire un migliore intervento da parte degli stessi enti nell’ambito di una rete già presente ma da integrare.

Per questo, il mese scorso, accompagnati da Davide Malaguarnera, pastore avventista e coordinatore di Adra Gaeta, i volontari di “Osservando Gaeta 2” si sono recati presso la cooperativa sociale “Al di la dei sogni”, situata a Maiano, frazione di Sessa Aurunca.

“Ad accoglierci Simmaco Perillo, assistente sociale della cooperativa, che ha raccontato la sua storia, quella dei ragazzi che ci lavorano e della passione che impiegano ogni giorno per andare avanti”, hanno affermato i volontari. “Oggi la comunità ospita un gruppo di persone diversamente abili verso i quali sono attivati anche percorsi di formazione e reinserimento lavorativo. … Il terreno è composto da diversi lotti, su uno di questi è stato creato ‘Il giardino della memoria e dell’impegno’, dove sono stati piantati numerosi alberi, ognuno dedicato a una vittima innocente della criminalità organizzata. Un’altra iniziativa che la cooperativa sta portando avanti è ‘Facciamo un pacco alla camorra’, che è il risultato di un progetto in rete in cui sono coinvolte 16 imprese che hanno denunciato il racket e il Comitato Don Peppe Diana. Il ‘pacco’ contiene prodotti artigianali coltivati esclusivamente in questi terreni confiscati”, hanno aggiunto i volontari del Servizio Civile.

I ragazzi di “Osservando Gaeta 2” si erano già incontrati con Adra nel mese di febbraio quando, accompagnati dall’assistente sociale Serena Taglialatela,  si erano recati nella chiesa cristiana avventista di Gaeta per visitare la sede locale dell’associazione. Dal colloquio avuto con i volontari di Adra era emerso che le problematiche più frequenti riscontrate sul territorio sono legate all’aumento della disoccupazione, delle richieste di impiego e di contributi economici per il pagamento di utenze, vestiario e beni alimentari. I giovani del servizio civile hanno potuto anche costatare che non è solo il disagio economico a colpire le famiglie di Gaeta che si rivolgono ad Adra; vi è un ampliamento del disagio sociale nelle relazioni familiari, nella vita sociale e nelle condizioni psico-fisiche della popolazione.

Durante la loro visita hanno anche notato la pulizia e l’ordine dei vari locali della sede Adra e l’organizzazione dei settori di raccolta vestiario, giocattoli e alimenti, “i quali fanno trasparire una notevole attenzione nei riguardi degli utenti. Per fare solo un esempio, il vestiario viene sistemato e conservato in lenzuola di cotone per mantenere un giusto livello di traspirazione ed evitare così che si rovini”, hanno affermato i giovani del Servizio Civile. Un altro aspetto che li ha colpiti è l’unità dei volontari che, pur non facendo tutti parte della comunità avventista “sono perfettamente uniti nel desiderio di aiutare chi versa in situazioni di disagio”.

“Tra noi ragazzi del Servizio Civile e i volontari dell’Associazione Adra si è creato un reciproco scambio di esperienze e di emozioni vissute nell’ambito del volontariato e di aspettative per il futuro. Ci ha commossi l’ospitalità ricevuta e siamo tornati a casa arricchiti e motivati nell’impegnarci il più possibile per trasformare con il nostro contributo, seppur piccolo, la città in cui viviamo”, hanno concluso i volontari di Osservando Gaeta2.