domenica, giugno 24, 2018
Home > Italia > Settimana della legalità. Hope Channel e Rvs trasmettono la presentazione dell’ultimo libro di Saverio Lodato

Settimana della legalità. Hope Channel e Rvs trasmettono la presentazione dell’ultimo libro di Saverio Lodato

27 maggio, Avanti Mafia! Perché le mafie hanno vinto, nell’Atrio “Paolo Borsellino” della Biblioteca Casa Professa di Palermo. La diretta streaming delle emittenti televisiva e radiofonica avventiste. Le impressioni sulla conferenza trasmessa il 22 maggio. Tanti giovani in prima linea per ricordare i magistrati eroi.

Notizie Avventiste – La web televisione Hope Channel Italia (Hci) e Radio Voce della Speranza (Rvs) fanno da megafono a un nuovo evento nella settimana della legalità 2018. Domenica 27 maggio, alle ore 18.00, trasmetteranno la presentazione in anteprima nazionale del libro Avanti Mafia! Perché le mafie hanno vinto (edizioni Acbf-Corsiero), di Saverio Lodato, giornalista, scrittore ed editorialista per AntimafiaDuemila. L’evento si svolgerà nell’atrio “Paolo Borsellino” della Biblioteca Casa Professa di Palermo,

Organizzato dall’Associazione culturale “Falcone e Borsellino”, interverranno, insieme all’autore, Pif, attore, conduttore televisivo e regista; Nino Di Matteo, sostituto procuratore nazionale antimafia, che firma la prefazione del libro; Lunetta Savino e Carmelo Galati, attori; Leoluca Orlando, sindaco di Palermo; e Giorgio Bongiovanni, direttore di AntimafiaDuemila.

Conferenza dell’Università di Palermo
Martedì 22 maggio, Hci e Rvs hanno trasmesso, sempre in diretta streaming, la conferenza “Falcone, la strage e le verità nascoste”, dall’aula magna della Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Palermo.

“Entrare nel luogo in cui grandi uomini dello Stato come i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino si sono formati, in cui sono cresciuti professionalmente e umanamente, dove da giovani pieni di speranza hanno iniziato un percorso che li ha portati a sacrificare la loro vita per difendere valori come la giustizia, l’integrità, la verità, è stato emozionante” ha affermato Daniele Amodeo, di Rvs, presente all’incontro.

Nel chiostro dell’università palermitana si trova una targa in marmo dedicata alla memoria dei due magistrati che lì hanno studiato “come eminenti giuristi per l’irreprensibile servizio reso con la vita alla legge e alle istituzioni e per lo straordinario contributo offerto all’Italia e al mondo nella lotta alla mafia”.

“Sono parole che grondano di significato, parole che riportano alla memoria quei tempi”, ha commentato Amodeo.

Alla conferenza sono intervenuti, tra gli altri, Guido Lo Forte, ex procuratore generale di Messina; Fabio Repici, avvocato; Stefania Limiti, giornalista e scrittrice; Giorgio Bongiovanni.

“Mi ha colpito” ricorda lo speaker Rvs “quanto detto dal magistrato Guido Lo Forte, oggi in pensione, a un visibilmente emozionato giovane studente di giurisprudenza che, avvicinatosi per un autografo e una foto, ha confessato, con parole quasi tremanti, il desiderio di voler seguire le sue orme. A questo giovane il magistrato ha risposto: ‘Se lo stai dicendo, se lo credi, sono sicuro che ci riuscirai’. Spesso si pensa che le generazioni di oggi siano prive di valori e di obiettivi. Se così fosse, ieri ho assistito a un’eccezione: l’aula magna della Facoltà di giurisprudenza era piena di tanti ragazzi impegnati in prima linea per la memoria dei loro eroi. Tutto questo, da giovane quale sono, mi dà speranza in un futuro fatto di uomini e donne con sani principi”.

“Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” ha concluso “prima di essere stati grandi magistrati erano comuni ragazzi pieni di speranza e così hanno vissuto la loro esistenza, come piaceva sottolineare ogni volta che gli veniva fatto notare il grande valore – fuori dal normale – del loro lavoro”. (l.f.)

Il 27 maggio, alle ore 18.00, segui la diretta streaming:

– audio su: www.radiovocedellasperanza.it

– video su: www.hopechannel.it/eventi-speciali