giovedì, dicembre 14, 2017
Home > Mondo > Romania. Casa Adra accoglie le vittime delle violenze domestiche

Romania. Casa Adra accoglie le vittime delle violenze domestiche

Dal 2009, l’agenzia umanitaria avventista ha aiutato oltre 1.600 famiglie nel Paese.

Notizie Avventiste – La violenza domestica è molto diffusa in Romania. Secondo un recente rapporto dell’Onu, è uno dei Paesi europei con l’indice più alto di violenza sulle donne.

Dal 2009, informa EudNews, l’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) in Romania dirige Casa Adra, un centro di rifugio ed emergenza per le vittime di violenza domestica. Il progetto offre alle donne e ai loro figli un riparo, assistenza sociale e psicologica, assistenza medica di emergenza, cibo e accesso a un avvocato.

“In una società con un alto livello di violenza all’interno della famiglia e infrastrutture sociali non sufficienti per rispondere alle crescenti richieste, Casa Adra diventa un rifugio per le donne che desiderano ritrovare la dignità perduta nelle relazioni disfunzionali”, ha dichiarato Valentina Sturzu-Kozici, responsabile dei progetti di Adra Romania.

Le donne che arrivano nel centro imparano a vivere senza violenza fisica, verbale, economica, psicologica, sessuale e religiosa. Scoprono, invece, valori spirituali e coltivano abitudini salutari: alimentazione sana, esercizio, formazione e momenti ricreativi.

“Mi sentivo sola e impotente”, ha affermato una donna ospite del centro, “avevo paura, e nessuno mi spiegava cosa mi stesse accadendo, avevo una strada lunga e difficile da percorrere. Qui, a Casa Adra, sento di avere una nuova possibilità di vita. Ora ho la libertà e la pace necessarie per prendermi cura dei miei figli, ciò che prima non ero in grado di fare”.

Al momento, Adra Romania spende 2.500 lei (536 euro) per ogni vittima ospitata nel centro. Negli otto anni dalla sua fondazione, Casa Adra ha assistito più di 1.600 vittime di violenza domestica, donne che, insieme ai loro bambini, hanno cercato di riappropriarsi del loro diritto a una vita senza violenza né abusi.

Per maggiori informazioni su questo progetto, guarda un recente programma di Speranta TV (in romeno) sulla violenza domestica.

(Fonte: EudNews)