dossier-statistico-immigrazione-2016Notizie Avventiste – Giovedì 27 ottobre, il Centro Studi e Ricerche IDOS, in partenariato con la rivista Confronti e la collaborazione di UNAR, presenta il Dossier Statistico Immigrazione 2016, a Roma e in contemporanea in tutte le Regioni e le Provincie autonome.

Il Dossier offre un’analisi organica delle migrazioni imperniata su vari aspetti: il contesto internazionale, i flussi migratori e la presenza di immigrati e rifugiati in Italia, il mondo del lavoro, i diversi livelli di inserimento sociale, i contesti regionali. Il rapporto 2016 presenta i dati principali sul fenomeno migratorio in Italia relativi al 2015.

“La tesi di fondo della nuova edizione evidenzia che l’immigrazione non è una questione ormai superata, né una ‘invasione’, come alcuni paventano, ma un fenomeno sociale importante di cui occorre tenere conto proprio a partire dai dati statistici”, si legge nell’introduzione del Dossier.

Alla fine del 2015, la popolazione straniera in Italia è rimasta pressoché invariata rispetto all’anno precedente; sono 5 milioni i cittadini stranieri residenti sul territorio nazionale e altrettanti gli italiani che vivono all’estero; nelle anagrafi comunali sono stati registrati 250 mila cittadini stranieri in arrivo dall’estero (lo stesso numero dell’anno precedente); sono stati 72 mila i nuovi nati da genitori entrambi stranieri (circa un settimo di tutte le nascite registrate nel paese); ben 178 mila stranieri sono diventati cittadini italiani, portando il numero complessivo degli italiani di origine straniera a circa 1 milione e 150 mila.

“Lo scenario attuale rappresenta una sfida che richiede una grande preparazione e il superamento di visioni parziali e pregiudiziali. In larga misura quelli raccolti sono numeri controcorrente che aiutano ad ampliare e correggere lo sguardo sulla società in cui viviamo”, affermano i curatori.

L’appuntamento è alle ore 10.30, presso il Teatro Orione, in via Tortona 7, a Roma. Il fascicolo sarà distribuito ai partecipanti fino a esaurimento delle copie.

Maggiori informazioni sul sito www.dossierimmigrazione.it

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest