mercoledì, agosto 15, 2018
Home > Italia > Pluralismo religioso e società italiana: il cammino verso la città integrale

Pluralismo religioso e società italiana: il cammino verso la città integrale

N31-Convegno Aidlr_pluralismo religiosoDavide Romano/Notizie Avventiste – Come si evince dal titolo, l’iniziativa intende tematizzare la sfida più imponente che si pari davanti al nostro Paese, quella cioè della costruzione di una nuova idea dell’Italia. L’urgenza è determinata dal progressivo mutamento demografico in atto causato da flussi migratori originati prima dall’Est Europa e poi dal Sud del mondo, come le ultime drammatiche vicende di Lampedusa hanno ancora evidenziato. Ma in che modo stiamo organizzando la convivenza tra diverse etnie nel nostro Paese? Come appaiono le nostre città, alle prese talora con aggressive rivendicazioni identitarie e istanze di riconoscimento da parte dei nuovi arrivati? E quando e come i nuovi arrivati diventeranno nuovi italiani? Come li sta accogliendo la scuola? Su tutto questo sembra mancare ancora un progetto chiaro e lungimirante. Forse per scarsa consapevolezza o per difetto di immaginazione creativa. Un grande Paese non può permettersi né l’una né l’altra!

Ne parleremo con il prof. Paolo Naso che insegna Scienze politiche presso l’università La Sapienza di Roma, con la dott.ssa Katia Scannavini, sociologa, con la dott.ssa Simonetta Salacone, preside e insegnante di lettere, e con Stefano Rodotà, costituzionalista. E naturalmente con tutti coloro che parteciperanno all’incontro che si terrà il 22 ottobre, alle ore 15.30, nella sala della Protomoteca, in Campidoglio. L’evento è organizzato dalle riviste Coscienza e Libertà e Confronti, con il patrocinio del Comune di Roma. Sarà presente anche il sindaco Ignazio Marino che darà il suo saluto all’inizio dell’incontro. Per scaricare la locandina cliccare qui.