giovedì, aprile 26, 2018
Home > Italia > Pakistan: avventista condannato all'ergastolo

Pakistan: avventista condannato all'ergastolo

LOGO-UICCANotizie Avventiste – Il 28enne Sajjad Masih Gill, della provincia del Punjab, Pakistan, ha ricevuto sabato 13 luglio la condanna al pagamento di una multa di 200 mila rupie (circa 2.000 dollari) e all’ergastolo per villipendio a Maometto.
Gill, membro della Chiesa Cristiana Avventista del 7° Giorno, è accusato di blasfemia da alcuni leader religiosi islamici per aver inviato messaggi blasfemi tramite SMS.
Gill, da oltre un anno è in carcere e la polizia ha cercato di estorcergli una falsa confessione, mai firmata in quanto si è sempre proclamato innocente.
Anche secondo i membri della comunità cristiana di Goira le accuse sono infondate e Gill è una vittima innocente. Nessuno è riuscito a produrre alcuna prova che dimostri la sua colpevolezza.
Un avvocato cattolico nella regione sta seguendo il suo caso annunciando il ricorso all’Alta Corte.
Non possiamo far altro che pregare il Signore affinchè possa far comprendere ai giudici la reale onestà di Gill e che possa accompagnare in questi tragici momenti sua madre, quattro fratelli ed una sorella.
Per maggiori informazioni sul caso potete leggere l’agenzia di stampa sul sito Agi.