giovedì, dicembre 14, 2017
Home > Italia > La luce della pace ha brillato a Parma

La luce della pace ha brillato a Parma


Il 2016 si è concluso con il tradizionale evento che ha visto protagonisti gli scout della città.

Patrizia Evola/Notizie Avventiste – Alla fine di dicembre, per il 21° anno consecutivo, gli scout presenti a Parma hanno accolto la “luce della pace di Betlemme”. In Israele, nel luogo dove si ritiene fosse la grotta della natività, arde una lampada a olio sempre accesa, simbolo della pace che Gesù ha donato al mondo. 30 anni fa, un gruppo di scout ha portato la fiamma in Europa, diffondendola in vari paesi tramite una staffetta. Negli anni successivi è arrivata in Italia. Da allora è diventata una tradizione anche a Parma.


Gli scout delle associazioni AGESCI, AISA, CNGEI e MASCI si sono ritrovati nella chiesa di San Patrizio, per accogliere la luce. Con canti, preghiere e letture, e il contributo di ogni singolo gruppo al tema “Costruire la pace con coraggio e creatività”, i presenti hanno vissuto una serata intensa nel segno della fratellanza universale perché, come dice il libro della giungla, “siamo fatti dello stesso sangue tu e io fratellino mio”.


Quest’anno ha partecipato per la prima volta il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti, che ha espresso parole di ringraziamento per il grande lavoro educativo svolto dallo scoutismo verso le giovani generazioni.

Il pastore avventista, Daniele La Mantia, è stato chiamato a presentare un messaggio anche in veste di presidente di turno del Consiglio delle chiese cristiane di Parma. Le offerte raccolte durante l’iniziativa sono state devolute all’Emporio Solidale di Parma. Organizzato come un supermercato, l’Emporio distribuisce a migranti e famiglie povere alimenti e ciò di cui hanno bisogno.


Leggi e scarica la rassegna stampa sull’evento.