Alla cerimonia hanno partecipato anche i rappresentanti delle diverse confessioni cristiane e della Società biblica.

tedNEWS/Notizie Avventiste – Gli avventisti della Lituania hanno celebrato 90 anni di presenza della Chiesa nella nazione. L’aria di festa è stata palpabile, sabato 29 aprile durante la cerimonia, grazie anche ai numerosi momenti musicali con la solista Nomeda Kukulskienė, la corale della chiesa di Kaunas e il coro di giovani delle chiese di Kaunas, Kėdainiai e Šiauliai.

“In primo luogo, dobbiamo ringraziare Dio”, ha affermato Bertold Hibner, presidente della denominazione avventista in Lituania, “che ha protetto la Chiesa nel nostro paese durante i vari momenti difficili della sua storia, come la seconda guerra mondiale e l’occupazione dell’Unione Sovietica, e ha fatto in modo che fosse ripristinata”. Ha poi aggiunto: “Questo è anche il giorno per ricordare i pionieri avventisti, esprimere gratitudine a tutti i membri, uomini e donne, e rimanere fedeli al mandato del Signore di predicare”.

Nel suo intervento, il past. Daniel Duda, responsabile del dipartimento Educazione presso la Regione Transeuropea (TED), organismo che supervisiona le chiese cristiane avventiste di 21 paesi europei tra i quali anche quelle della Lituania, ha sottolineato la necessità di unire insieme la conoscenza con la pratica. Nella parabola del Buon Samaritano, raccontata da Gesù e riportata nel vangelo di Luca (10:25-37), alcuni passanti erano più preoccupati per il proprio benessere che per l’uomo picchiato e rapinato. “Siamo chiamati ad essere una benedizione per gli altri”, ha affermato.

L’ex presidente della Chiesa avventista in Lituania, Danielius Oželis, ha poi ricordato i momenti storici vissuti dalla Chiesa nel paese e condiviso memorie personali, tra cui il lavoro di traduzione della Bibbia in lituano.

Per David Nõmmik, presidente dell’Unione avventista baltica, che raggruppa le chiese di Estonia, Lettonia e Lituania, è importante “essere agenti di salvezza”. “Siamo chiamati a servire, a portare il messaggio del Vangelo al mondo e a mostrare l’amore di Dio”.

Alla cerimonia erano presenti anche i rappresentanti delle Chiese cattolica, luterana, battista e metodista, e della Società biblica lituana, che hanno rivolto un saluto all’assemblea. Monsignor Artūras Jagelavičius è intervenuto per portare il saluto dell’arcivescovo cattolico di Kaunas e ringraziare gli avventisti per l’opera sociale e umanitaria svolta nel paese e per la posizione della denominazione in favore della famiglia.

Le celebrazioni sono state anche l’occasione per invitare i partecipanti a conoscere meglio le iniziative avventiste. I dipartimenti Salute e Famiglia della Chiesa hanno presentato un progetto, realizzato in collaborazione con la facoltà di scienze della salute dell’università lituana, per educare la collettività a uno stile di vita sano, ad abbandonare abitudini, come il fumo, che nuocciono alla salute, e a fare proprie le pratiche per raggiungere il benessere olistico, che riguarda il corpo, la mente e lo spirito.

(Foto: tedNEWS)

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest