giovedì, gennaio 18, 2018
Home > Mondo > Jonathan Duffy visita i rifugiati Rohingya in Bangladesh

Jonathan Duffy visita i rifugiati Rohingya in Bangladesh

L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso prosegue nell’assistenza al popolo più perseguitato del mondo.

Ann/Notizie Avventiste – Jonathan Duffy, presidente di Adra International (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso), ha recentemente visitato Cox’s Bazar, in Bangladesh, per rendersi conto personalmente della situazione in cui si trovano i rifugiati Rohingya. Ad oggi, sono più di 860.000 i Rohingya arrivati in Bangladesh.

Nei due giorni di permanenza, Duffy ha visitato tre campi profughi, Nayapara, Leda e il campo più grande, Kutupalong, e ha incontrato centinaia di rifugiati Rohingya. Si è inoltre unito al team di Adra Bangladesh che opera nelle emergenze, per dare una mano nella distribuzione di generi alimentari.

“Sono stato in diversi campi profughi in tutto il mondo, ma non ho mai visto così tanto bisogno e dolore” ha affermato il presidente, profondamente commosso “Mi dispiace molto per i Rohingya e credo fermamente che nessuna persona in questo mondo, a prescindere dal suo background, meriti di essere trattata con tanto odio e violenza”.

Si stima che oltre 6.700 Royhingya siano stati uccisi da quando le violenze sono esplose nello stato di Rakhine, nel Myanmar, il 25 agosto. Secondo le Nazioni Unite, circa 860.000 Rohingya hanno cercato rifugio a Cox’s Bazar, in Bangladesh. 646.000 sono arrivati negli ultimi quattro mesi. Molti dei rifugiati sono donne e bambini feriti durante il conflitto.

I Rohingya sono il popolo più perseguitato al mondo; sono un gruppo etnico indo-ariano apolide, a maggioranza musulmana. Più del 90% degli abitanti del Myanmar si professano buddisti.

In questo ultimo mese, Adra ha distribuito oltre 7.500 pacchi di alimenti e 5.000 kit di emergenza ai rifugiati Rohingya; continua anche a fornire aiuti regolari man mano che si sviluppano nuove necessità.

(Foto: Arjay Arellano, Adra International)