domenica, gennaio 21, 2018
Home > Italia > Insieme per la solidarietà a Castel Volturno

Insieme per la solidarietà a Castel Volturno

N1-CastelVolturno1La Fondazione Betania, le chiese evangeliche campane e ADRA Italia hanno incontrato la comunità avventista ghaneana per conoscersi meglio e poter iniziare un percorso comune di aiuto e scambio.

Lina Ferrara/Francesca Evangelisti – Giornata di lode al Signore e di festa, sabato 9 gennaio, nella chiesa cristiana avventista ghaneana di Castel Volturno (CE), che ha vissuto l’evento “Insieme per la solidarietà”. I promotori N1-CastelVolturno2dell’iniziativa – Fondazione Evangelica Betania (FEB) e ADRA Italia (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il soccorso) – e le comunità evangeliche campane hanno incontrato la chiesa ghaneana.

“È stata una bella giornata di preghiera e di solidarietà”, ha affermato Luciano Cirica, presidente della FEB, a Betania News, “Un’occasione per conoscere meglio questa realtà di migranti e speriamo anche per iniziare insieme un percorso di aiuto e di scambio. Perché in questa giornata comunitaria con i nostri fratelli ghaneani non abbiamo infatti solo ‘dato’ dei doni, ma abbiamo anche e soprattutto ‘ricevuto’ una grande gioia spirituale nel pregare e nel cantare insieme in modo nuovo, più allegro e più coinvolgente”.

N1-CastelVolturno3Durante la mattinata, i pastori Davide Malaguarnera, della locale chiesa cristiana avventista ghaneana, e Vincenzo Polverino, cappellano dell’ospedale evangelico Villa Betania, hanno proposto alla numerosa assemblea multietnica un culto comune sul tema dell’accoglienza verso lo straniero. Gli scout AISA di Gaeta, Cellole e Napoli hanno rallegrato il programma con canti di lode, coinvolgendo i presenti. Lidia La Montanara, pastora della chiesa cristiana avventista di Napoli, ha coordinato il tutto e rivolto un messaggio spirituale ai bambini e alle bambine presenti.

N1-CastelVolturno6Dopo un’agape fraterna preparata dalla chiesa ospitante, il programma è continuato nel pomeriggio con un gesto concreto di solidarietà: la consegna alla comunità ghaneana di giochi per i bambini e di 100 zainetti contenenti prodotti alimentari del consorzio NCO (Nuovo Commercio Organizzato), marchio che promuove una filiera produttiva etica e mira all’integrazione lavorativa e al recupero sociale di persone momentaneamente in difficoltà, lavorando i terreni confiscati alla camorra.

Il gruppo di volontariato socio-sanitario di Adra Italia, “Canarini in N1-CastelVolturno5corsia” di Napoli, ha concluso la giornata regalando tanti palloncini colorati di diverse forme e commuovendo tutti con una toccante esperienza vissuta durante le loro attività di assistenza ospedaliera. Il gruppo infatti offre settimanalmente sostegno pratico e spirituale ai pazienti dell’ospedale Villa Betania, nel quartiere napoletano di Ponticelli.

“Villa Betania è l’ospedale di riferimento per i migranti ghaneani”, ha aggiunto L. Cirica a Betania News, “ma speriamo che in futuro possiamo diventare per loro anche un riferimento fraterno e solidale. In questo anno contiamo infatti di intensificare i rapporti con la realtà della migrazione sia a Castel Volturno che a Napoli, dove da tempo abbiamo avviato un lavoro di screening sanitario con le donne extracomunitarie”.

N1-CastelVolturno4Bilancio positivo della giornata anche secondo Vincenzo Annunziata, direttore del dipartimento Comunicazioni dell’Unione avventista italiana, che ha commentato: “È stata una bella e importante iniziativa, un evento per abbattere le barriere, le differenze sia religiose sia culturali. La Fondazione Betania e ADRA Italia sono attive nel campo dell’accoglienza in un territorio molto difficile sotto tutti i punti di vista. Anche se è stato un piccolo gesto quello di oggi, è stato molto apprezzato dai presenti”.
(Foto: Pietro Mosca)