Nel 2018 sono in programma cinque weekend esperienziali per la coppia.

R. e A. Iannò/M. A. e P. Calliari – Dopo l’esperienza dei primi fine settimana di “Incontro Matrimoniale Avventista (Ima)” nel 2017, in Italia, riparte la proposta dei weekend esperienziali per la coppia. La programmazione 2018 cercherà di coprire maggiormente il territorio italiano:
dal 9 all’11 febbraio a Luvigliano di Torreglia (PD);
dal 13 al 15 aprile a Riano Romano (RM);
dal 25 al 27 maggio a Idice di San Lazzaro di Savena (BO);
dal 28 al 30 settembre a Torre a Mare (BA);
dal 19 al 21 ottobre in Sicilia (città ancora da destinarsi).

Le iscrizioni sono aperte.

Ima è un ministero dedicato ad assistere le coppie sposate perché possano vivere intimamente e in modo responsabile la loro relazione. La missione di Ima è quella di aiutare a rinnovare la Chiesa, migliorare la relazione matrimoniale e sostenere le coppie sposate a vivere uno stile di vita che sia responsabile, intimo, amorevole e spirituale. Ima può approfondire la vostra relazione e rafforzare il vostro matrimonio, sia se siete appena sposati sia se lo siete da tanti anni, o anche risposati. E tutto questo durante un fine-settimana.

L’esperienza del fine-settimana ha l’obiettivo di migliorare la comunicazione di coppia e della famiglia, oltre a favorire l’esplorazione delle emozioni, dei bisogni e delle sfide che vivono la maggior parte delle coppie sposate. Il weekend inizia il venerdì sera alle 19.30 e termina la domenica pomeriggio, intorno alle 17.00. Data la struttura del programma, la coppia deve frequentare l’intero weekend perché ogni presentazione si basa su quella precedente. Tutte le presentazioni sono presentate da alcune coppie pastorali e laiche che si alternano tra di loro.

Il weekend è completamente riservato e strutturato per proteggere la privacy della coppia. Tutte le coppie assistono insieme alle presentazioni ma dopo ogni presentazione la coppia lavora individualmente nella propria stanza in modo da apprendere e interiorizzare le informazioni ricevute.

Non è una terapia di gruppo, non è neppure un corso teorico o una conferenza. È un weekend spirituale, centrato su Cristo, pensato con attenzione per permettere alle coppie di riscoprire la loro relazione reciproca, quella con Dio e con le loro famiglie. Anche se il weekend nasce in ambito avventista, tutte le coppie sono benvenute indipendentemente dal loro credo.

Per pagare i costi del fine settimana, Ima si basa sul concetto del dono, nel senso che le coppie precedenti donano il weekend successivo. Alla fine del weekend, le coppie partecipanti hanno la possibilità di donare, in modo riservato, i fondi per il weekend successivo. Quindi, tutte le coppie sono invitate a partecipare indipendentemente dalla loro situazione finanziaria perché il loro weekend è un dono dalle coppie che vi hanno partecipato in precedenza. Nello specifico, il primo weekend in assoluto in Italia ha goduto anche del contributo dell’8xmille della Chiesa Cristiana Avventista del 7° Giorno, i cui fondi contribuiscono anche alla diffusione del programma in Italia.

Il weekend costa 190 euro a coppia, che copre i costi del soggiorno, i sei pasti, il materiale distribuito e le spese accessorie. Al momento dell’iscrizione viene chiesto di versare un acconto di 30 euro non rimborsabili. Al weekend possiamo accettare all’incirca le prime 20 coppie che si prenotano (il numero esatto è in base alla sede che si sceglierà).

Scarica qui il dépliant per la prenotazione (il file Pdf è compilabile con Adobe Reader).

Ci potete seguire anche sulla nostra pagina Facebook.

Nota storica
Il programma di Incontro Matrimoniale nasce nel 1952 in Europa, in ambito cattolico, quale strumento di intervento coniugale; e da allora si è diffuso in tutto il mondo. In Italia è presente dal 1978. In America, questo weekend è offerto anche da altre confessioni religiose, tra cui quella avventista, da cui noi di Ima dipendiamo. Ima in America, dal 1975 ad oggi, ha offerto il weekend a più di 27.000 coppie. Ora tocca a noi in Italia proseguire questa missione. Ima deve ringraziare anche tutta la comunità di Incontro Matrimoniale cattolica per il supporto morale e professionale che sta donando perché questo progetto possa continuare a svilupparsi anche qua in Italia.

Il logo di Incontro Matrimoniale è un cuore che simboleggia la vita, due cerchi che rappresentano il marito e la moglie, e una croce al centro che rappresenta Cristo e, allo stesso tempo, la chiesa dove la coppia riceve e anche dà.

“Incontro Matrimoniale è uno dei programmi di enrichment coniugale più diffusi al mondo. La sua efficacia è stata provata non solo come intervento preventivo per matrimoni disfunzionali, ma anche come un apprezzato programma nell’enrichment coniugale” – R. Berger & M. T. Hannah, Preventive Approaches in Couples Therapy, Taylor & Francis, 1999.

 

 

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest