La gioia dei fedeli nella la cerimonia di fine aprile, dopo cinque anni di lavori.

ARnews/Notizie Avventiste – I membri della chiesa cristiana avventista di Tatalea, cittadina a quattro ore a sud della capitale Il Cairo, hanno pregato a lungo per la ristrutturazione del loro vecchio edificio. La chiesa di Tatalea è stata aperta nel 1966 ed è stata luogo di culto di membri e visitatori per oltre 50 anni. La comunità è anche la “patria” di diversi pastori e operai avventisti che ora servono la denominazione in Egitto e nel mondo.

Uno di essi è Kheir Boutros, tesoriere associato della Regione Estremo Oriente e Nord Africa.
“Sono state le esperienze di infanzia vissute nella comunità di Tatalea che hanno plasmato la mia vita in passato e continuano a farlo oggi”, ha raccontato.

Eppure, nonostante la storia positiva della chiesa, i segni del tempo erano ormai troppo evidenti nell’edificio ed erano diventati un ostacolo alla missione di testimonianza nella città.


“La vecchia costruzione era in rovina. La vernice cadeva. Era in condizioni terribili”, ha affermato Johnny Nasrallah”, segretario del campo Egitto-Sudan della denominazione, “I membri avevano bisogno di un nuovo edificio per invitare gli abitanti del villaggio”.

La chiesa, però, non aveva fondi sufficienti per avviare l’opera e presto si scoprì che l’edificio era troppo vecchio per essere ristrutturato. Nonostante questi ostacoli, i fedeli di Tatalea e i dirigenti non hanno mai smesso di pregare per un edificio dignitoso in cui tenere i servizi religiosi e organizzare le attività comunitarie.

Nel 2012 la chiesa è stata in grado di iniziare i lavori di ristrutturazione grazie a una donazione; il vecchio edificio è stato quasi completamente demolito per fare spazio a nuova struttura. I fondi, tuttavia, non bastavano per portare a termine il progetto e i lavori sono stati interrotti.

La situazione ha creato scoraggiamento, ma allo stesso tempo ha spinto i membri di chiesa a unirsi nella preghiera per chiedere a Dio di aiutarli a proseguire l’opera incompiuta.

Nel 2015, è arrivata una generosa donazione che ha rilanciato i lavori di ricostruzione. Poi sono arrivati altri fondi da donatori privati e infine la chiesa ha potuto completare i lavori.


Sabato 29 aprile, oltre mille persone hanno partecipato alla cerimonia di inaugurazione e consacrazione della chiesa di Tatalea, tra cui i dirigenti avventisti della regione e alcuni funzionari governativi.

“Vorremmo che questo edificio sia un luogo dove le persone possano trovare la speranza in Gesù”, ha affermato Kleyton Feitosa, presidente della Chiesa cristiana avventista in Egitto e Sudan.

(Foto Samuel Britton)

 

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest