venerdì, luglio 20, 2018
Home > Mondo > Parigi. Una lapide in onore delle vittime della notte di San Bartolomeo

Parigi. Una lapide in onore delle vittime della notte di San Bartolomeo

Parigi-lapide notte SanBartolomeoL’occasione per dare un messaggio di speranza, fratellanza e coesione nazionale

BIA/Notizie Avventiste –300 protestanti membri della Federazione protestante di Francia (FPF) hanno partecipato, il 13 aprile, al Pont Neuf, allo scoprimento della lapide in omaggio alle vittime del massacro della notte di San Bartolomeo, inaugurata ai piedi della statua di Enrico IV , al Pont Neuf.

All’evento, organizzato dal Comune di Parigi, in collaborazione con la FPF e la Società di storia del protestantesimo (SHPF), sono intervenuti François Clavairoly, presidente della FPF; Olivier Millet, docente alla Sorbonne e membro del comitato SHPF; Anne Hidalgo, sindaco di Parigi; Jean Francois Legaret, presidente del 1° Arrondissement di Parigi.

Un momento per ricordare
Il 24 agosto del 1572 e nei giorni seguenti, Parigi fu insanguinata dal massacro di San Bartolomeo. Dopo l’ammiraglio Gaspard de Coligny, migliaia di protestanti furono uccisi a motivo della loro religione. Questa lapide commemorativa è la prima dedicata al tragico evento che ha segnato per sempre la coscienza nazionale. I protestanti di Francia si aspettavano questo riconoscimento in memoria delle vittime e di ciò che ha segnato la loro storia e quella della Francia.

Un momento di fratellanza, un messaggio di unità nazionale
Oltre all’aspetto commemorativo di questo evento, i protestanti vi hanno visto la possibilità di dare un messaggio di speranza e di fratellanza. La cerimonia è stata l’occasione per ricordare che il massacro di 444 anni fa a Parigi fu anche il risultato dello sfogo di un popolo sotto tensione e di una situazione che era degenerata. Questo momento di ricordo riveste tutto il suo significato oggi più che mai: quando le tensioni sono vivide, la fraternità umana diventa un valore fondamentale del nostro progetto di società.

Membro della Federazione protestante di Francia, l’UFA (Unione delle Federazioni avventiste di Francia) è stata presente insieme alla trentina di Unioni di chiese protestanti ed evangeliche.

L’UFA era rappresentata dal suo presidente, Ruben de Abreu, e dal segretario generale, Jean-Paul Barquon. Alla cerimonia hanno partecipato anche diversi pastori avventisti della regione parigina e Olivier Maire, della Federazione avventista del nord della Francia.