giovedì, dicembre 14, 2017
Home > Italia > Ferma condanna del sanguinoso attentato alla moschea in Egitto

Ferma condanna del sanguinoso attentato alla moschea in Egitto

Oltre 300 morti, tra i quali 27 bambini, e più di 120 feriti. Il cordoglio della Chiesa cristiana avventista.

Notizie Avventiste/Ann – Il presidente della Chiesa cristiana avventista in Medio Oriente e Africa del nord, past. Rick McEdward, ha condannato fermamente l’atroce attacco terroristico del 24 novembre nella moschea di Al-Rawdah, a Bir al-Abed, in Egitto, affollata per le preghiere del venerdì.

“Condanniamo fermamente l’atto criminale commesso all’interno di un luogo sacro di culto e di preghiera”, ha dichiarato McEdward.

“La Chiesa avventista esprime cordoglio alle famiglie che hanno perso i loro cari in questo triste evento”, ha aggiunto, “Preghiamo per le famiglie e per tutti gli egiziani in questo periodo difficile. Che Dio sia con tutti voi”.

Gli avventisti del 7° giorno in Egitto, Medio Oriente e Africa del nord partecipano al dolore per le vittime innocenti dell’attacco armato contro una moschea sufi, nel nord del Sinai. Oltre 300 persone sono state uccise, tra i quali 27 bambini, e più di 120 sono stati i feriti nell’attacco dei militanti, secondo gli ultimi dati diffusi dalla procura egiziana.

“La Chiesa avventista in Egitto è vicina con la preghiera alle famiglie delle vittime, ai feriti e al popolo egiziano”, ha affermato Johnny Nasralla, segretario esecutivo della denominazione in Egitto e in Sudan.

Si tratta del quarto attacco terroristico contro cittadini egiziani innocenti avvenuto quest’anno. Il 26 maggio, i terroristi hanno ucciso 29 cristiani copti e altri 46 erano deceduti negli attentati del 9 aprile, durante i servizi religiosi, in due chiese copte di Alessandria e Tanta.

I leader avventisti in Medio Oriente e Africa del nord chiedono di pregare per le famiglie di coloro che hanno perso la vita e per il pieno recupero di quanti sono rimasti feriti.

“L’unica soluzione in tempi come questi è pregare con fervore per la pace e il conforto che Dio può darci”, ha concluso il past. McEdward.

(Immagine: Getty Images)