giovedì, dicembre 14, 2017
Home > Mondo > Facebook perde importanza tra i giovani tedeschi

Facebook perde importanza tra i giovani tedeschi

È il risultato di uno studio della Media Education Research Association Southwest (Mpfs) in Germania.

Notizie Avventiste – Conoscere in quali piazze social i giovani si incontrano è importante per capire dove raggiungerli, comunicare con loro e, a volte, anche difenderli. Apd, l’agenzia stampa avventista della Svizzera, ha riportato i primi risultati di un’indagine svolta in Germania. Il 94% dei giovani tedeschi tra i 12 e i 19 anni scambia regolarmente idee su WhatsApp. Il secondo posto, tra le applicazioni utilizzate diverse volte nella settimana, è occupato da Instagram (57%); segue subito dopo Snapchat, con il 49% di utenti regolari. Facebook (25%) è utilizzato regolarmente solo da un quarto dei giovani. Lo rivela lo studio Jim 2017 (giovani, informazioni e multimedia) condotto in Germania dalla Media Education Research Association Southwest (Mpfs) che sarà pubblicato il 30 novembre, afferma Apd.

Gli adolescenti i più attivi su Snapchat
Da un confronto dettagliato degli utenti di Instagram e Snapchat risulta che i giovanissimi sono molto più attivi su Snapchat e due terzi degli utenti spesso inviano loro stessi gli snap; mentre su Instagram solo un utente su cinque pubblica contenuti propri. Su entrambe le piattaforme, i giovani dai 12 ai 19 anni seguono probabilmente persone che conoscono personalmente. Instagram tiene conto di un argomento specifico: le star di Internet o altre star e celebrità nel settore della musica o dello sport. Su Snapchat, invece, l’aspetto personale è in primo piano.

Dagli ultimi dati raccolti, Instagram ha 57% di utenti regolari (nel 2016 erano 51%), migliorando la sua posizione nella vita mediatica dei giovani; cosi anche Snapchat (49% nel 2017; 45% nel 2016). Diverso il discorso di Facebook, che nel 2017 è usato regolarmente dal 25% dei giovani tedeschi, mentre nel 2016 erano il 43%. Un calo significativo, quindi.

WhatsApp al primo posto
Nove giovani su dieci istallano e usano sul proprio cellulare: WhatsApp (88%), Instagram (39%), Snapchat (34%) e YouTube (32%). Queste rappresentano un terzo delle applicazioni indispensabili per gli adolescenti sui loro smartphone. Facebook è menzionato solo dal 13% dei ragazzi dai 12 ai 19 anni.

Serie di studi Jim
Dal 1998, Media Education Research Association Southwest pubblica ogni anno lo studio Jim, svolto in collaborazione con Südwestrundfunk. Lo studio rappresentativo descrive il comportamento dei giovani tedeschi verso i social media. 1.200 giovani, di età compresa tra 12 e 19 anni, sono stati intervistati telefonicamente all’inizio dell’estate 2017.