venerdì, agosto 17, 2018
Home > Italia > È partita a Parma la campagna “Tutti a scuola con lo zaino”

È partita a Parma la campagna “Tutti a scuola con lo zaino”

Tutti-a-scuola-con-lo-zainoCS3_logoPatrizia Evola/Notizie Avventiste – Una campagna per raccogliere materiale scolastico, usato o nuovo, per le famiglie colpite dalla crisi.
Tutto è cominciato quando Daniele La Mantia, pastore della comunità cristiana avventista di Parma, e Giacomo Vezzani, di Emporio Solidale, hanno condiviso diverse idee per implementare gli aiuti ai più poveri. Una di queste è stata fatta propria della rete welfare della città, che ha originato il progetto “Tutti a scuola con lo zaino”.

In un periodo di forte crisi economica, in cui molte persone hanno perso il lavoro (14.000 posti tra Parma e provincia), diventa un problema anche dotare i propri figli del corredo scolastico, con forte disagio emotivo per i bambini che si vergognano di andare a scuola senza il necessario.

Si è quindi pensato a una raccolta di zaini (anche usati purché integri e puliti), di astucci, quaderni e copri quaderni da distribuire fra le famiglie in difficoltà economiche.

“Abbiamo considerato anche la possibilità di chiedere a chi fa la spesa di acquistare qualche quaderno, qualche penna oppure una scatola di colori in più e di portare questo materiale in uno dei punti di raccolta nella città”, ha spiegato il past. La Mantia. “L’iniziativa incentiva in questo modo la solidarietà, ma educa anche a combattere lo spreco”, ha aggiunto il pastore che con la sua comunità non ha smesso di operare in numerose attività sociali durante tutta l’estate.

Una “carovana” di associazioni laiche e religiose si sono unite per mettere in atto questa bella iniziativa. Il progetto si svolge in due fasi: una di raccolta e una di distribuzione. La prima fase è già partita e proseguirà fino al 10 ottobre. Nel frattempo, appena accumulata una certa quantità di zaini e altro materiale scolastico, si provvederà alla distribuzione ai propri assistiti.

In caso di discrepanze di numeri, ci sarà uno scambio fra le associazioni collegate in rete. Questo per raggiungere il maggior risultato e la maggiore risposta al bisogno e per consolidare la rete di chi fornisce aiuto. Non è importante “chi” lo fa, ma è importante farlo “insieme”.

La comunità avventista ha percepito l’iniziativa come la continuazione logica di quanto già realizzato con i quadernoni donati ai bambini sostenuti dall’Emporio Solidale, il supermercato in cui è possibile fare la spesa grazie a una tessera a punti nominale pre-caricata fornita alle famiglie in stato di bisogno.

È da mesi ormai che la sezione Adra (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso) di Parma, ben gestita e diretta da Ivano Santona, collabora attivamente con l’Emporio Solidale tramite un contributo fornito da Adra Italia, le offerte della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, lo scambio di volontari e la donazione di beni.

Nello scorso mese di giugno, su iniziativa del pastore Daniele La Mantia e con la collaborazione di Franca Zucca, ex responsabile di Adra Italia, è stato possibile ricevere da un grossista locale due bancali di materiale vario di cancelleria, anche grazie al precedente acquisto di oltre 1.200 quadernoni, consegnati all’Emporio e distribuiti agli assistiti per i compiti estivi.

I due bancali contenevano raccoglitori ad anelli, portamatite, salvadanai, contenitori per i giochi, astucci e altro. Questo materiale, insieme con la restante parte dei quadernoni, è stata confezionata e consegnata all’Emporio Solidale dal past. La Mantia, il 5 luglio, in occasione dell’inaugurazione della “casa del mago, uno spazio che accoglie e intrattiene i bambini delle famiglie assistite dall’Emporio mentre i genitori fanno la spesa.

La chiesa cristiana avventista di Parma, in via don Giuseppe Dossetti, è tra i centri di raccolta della campagna “Tutti a scuola con lo zaino”. Per scaricare la locandina con i giorni e gli orari di raccolta cliccare qui.