giovedì, aprile 26, 2018
Home > Italia > Corso d'italiano per stranieri a Castel Volturno

Corso d'italiano per stranieri a Castel Volturno

N36-Castel Volturno_Festa Diplomi 1Davide Malaguarnera/Notizie Avventiste – Riprende nella cittadina campana il corso d’italiano per stranieri, progetto di integrazione culturale organizzato dalla chiesa cristiana avventista insieme con altre associazioni locali. Insegnare la nostra lingua ai molti immigrati che da anni risiedono a Castel Volturno, significa rendere concreta l’accoglienza e facilitare il loro inserimento nel tessuto sociale.

Organizzare il corso in questa città “senza frontiera” ha una doppia valenza. Innanzi tutto serve ad apprendere attraverso un metodo molto pratico, senza sottovalutare l’aspetto accademico, la lingua italiana, affinché gli stranieri presenti in uno dei territori più difficili del contesto italiano possano avere gli strumenti necessari per affrontare situazioni come l’illegalità e lo sfruttamento lavorativo. E poi, non meno importante, è un momento di aggregazione culturale e di condivisione, dato che il corso è frequentato da esponenti di diverse etnie e religioni presenti sul territorio.

Memori della bella esperienza vissuta lo scorso anno “scolastico”, anche quest’anno la programmazione del corso d’italiano si svolge insieme con l’associazione “Terra d’incontro”, diretta dal prof. Valerio Petrarca, docente di antropologia dell’Università di Napoli, e con l’associazione “Insegnanti senza frontiere onlus”, diretta dalla prof.ssa Mariella Masucci.

N36-Castel Volturno_Festa Diplomi 2In collaborazione con la comunità Sant’Egidio e l’Università per stranieri di Perugia, alla fine del corso, dopo aver superato la prova scritta e orale, è stato rilasciato un diploma utile anche per ottenere il permesso di soggiorno. Tutto ciò ha alla base una simpatica professionalità da parte degli insegnanti e un impegno quotidiano da parte di tutti gli studenti per superare l’esame finale.

Lo scorso anno, le classi sono state frequentate da diverse persone e, alla festa della consegna dei diplomi, la gioia di chi ha ricevuto un riconoscimento ufficiale, che per molti è stato il primo in assoluto, è stata indescrivibile e indimenticabile.

N36-Castel Volturno_Festa Diplomi 3Senza la passione, la dedizione e la professionalità di tutti coloro i quali hanno dedicato il loro tempo in questo progetto, non ci sarebbero stati risultati così soddisfacenti. I loro sorrisi quando arrivavano da Napoli in macchina sono stati l’emblema di giovani italiani precari ma sensibili e attenti alle problematiche quotidiane. Giovani attivi che credono nel valore dell’impegno civile e che, senza demandare alle istituzioni o ai politici, con coraggio si sporcano le mani per creare e rendere un’Italia accogliente e diversa da quella che i media spesso mostrano.

Il corso d’italiano sarà per tutti, organizzatori, docenti e studenti, un’opportunità di condivisione, arricchimento, interscambio culturale, religioso e personale. La chiesa avventista di Castel Volturno desidera diventare un centro di speranza e accoglienza per tutti coloro che arrivano da lontano e sentono forte il desiderio di sentirsi parte integrante della nostra bella “Italia”.