lunedì, giugno 25, 2018
Home > Italia > Cesena. La Festa Solidale raccoglie fondi per Visso distrutto dal terremoto

Cesena. La Festa Solidale raccoglie fondi per Visso distrutto dal terremoto


Se non si ricostruiscono le relazioni sociali il Comune è destinato a scomparire per sempre, afferma il sindaco Pazzaglini.

Notizie Avventiste – È andata bene! Questo il primo commento di Giovanni Benini, responsabile di Adra Romagna (Agenzia avventista per lo sviluppo e il soccorso), l’associazione organizzatrice della Festa Solidale a Cesena. Nella realizzazione dell’evento, giunto alla diciottesima edizione, è coinvolta anche la chiesa cristiana avventista della città, che mantiene vivo negli anni il suo impegno per la solidarietà, contagiando la cittadinanza. Il 26 e 27 agosto e il 2 e 3 settembre, la Festa 2017 ha raccolto fondi per un progetto da realizzare nel Comune marchigiano di Visso, uno dei borghi più belli d’Italia, distrutto dal terremoto del 2016.

“A Visso siamo ancora nella gestione dell’emergenza”, ha affermato il sindaco, Giuliano Pazzaglini, presente alla Festa Solidale, “Il terremoto ha avuto una portata tale che sarebbe stato difficile offrire risposte in un tempo ragionevole”.

Quattro le Regioni interessate dal sisma e oltre 140 i Comuni e le frazioni colpiti, per questo “serviva un passo decisamente diverso da quello che è stato tenuto”, ha continuato il sindaco.

Pazzaglini si batte perché le attività produttive del piccolo borgo, legate alla terra e al turismo, riprendano al più presto. “L’iniziativa di questa sera è fondamentale”, ha affermato, “In questo momento cerchiamo di far sopravvivere le nostre attività. Voi ci date speranza per il futuro, ed è forse la cosa che ora ci serve di più”.

Con i proventi della Festa Solidale, Adra Romagna realizzerà un centro, in una piazza adiacente il borgo ridotto in macerie, in cui le attività commerciali possano riprendere e che ospiterà anche un centro sociale.
“Il sindaco di Visso”, ha spiegato G. Benini, “è convinto che se non si ricostruiscono le relazioni sociali il Comune è destinato a scomparire per sempre. Lavoreremo in rete con altre realtà del territorio perché da soli non riusciamo a realizzare questo progetto molto ambizioso. Se si è in tanti si riesce a fare molto di più”.

Anche quest’anno, l’8xmille della chiesa cristiana avventista sosterrà la Festa Solidale, raddoppiando la somma raccolta nei due fine settimana di eventi.

“Il progetto dell’agenzia umanitaria avventista per Visso”, ha ribadito Dag Kristian Pontvik, direttore di Adra Italia, “ha un valore che non consiste solo nel contributo economico, ma anche nel dialogo e nelle relazioni di amicizia con gli abitanti, che si svilupperà nel tempo. Sono felice di essere qui” .

Laboratori per bambini e ragazzi tenuti da pittori e scultori come Luciano Novacchia, 15 stand, musica, attività sportive, animazione, teatro, momenti conviviali, ristorazione, ma anche riflessioni spirituali il sabato mattina nella chiesa cristiana avventista e condivisioni di esperienze. Tutto questo e altro ancora è la Festa Solidale, organizzata da Adra Romagna e patrocinata dal Comune di Visso, dal Quartiere Fiorenzuola e dall’Assessorato alle politiche per il benessere dei cittadini del Comune di Cesena, e inaugurata il 26 agosto alla presenza di Mara Valdinosi, senatrice; di Paolo Ferranti, della Protezione civile cesenate; e di Carlo Battistini, vicesindaco del Comune di Cesena.

Ma per la riuscita dell’evento gli elementi indispensabili sono i volontari, disponibili e instancabili.
“Collaboro da una decina d’anni circa”, ha affermato Patrizia, volontaria, che collabora in cucina durante la Festa, ”Si lavora insieme ed è un modo per fare amicizia e conoscerci meglio per una buona causa. Per me Adra significa servizio, mettersi a disposizione per gli altri”.