È l’impegno di ADRA, anche tra i terremotati dell’Italia centrale. Alcuni interventi riportano serenità nella vita di una famiglia di Saletta (RI), colpita dal sisma.

Notizie Avventiste – Saletta è la piccola frazione di Amatrice spazzata via in pochi minuti dal terremoto la notte del 24 agosto 2016. Una tragedia che ha provocato 22 vittime. È qui che il coordinamento ADRA (Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso) di Trieste interviene per dare aiuto.

“Ogni volta che si riparte da questi luoghi dove le necessità sono tante, dove molti chiedono semplicemente che si pensi a loro, dove un piccolo gesto di solidarietà è considerato come un preziosissimo sostegno per continuare a vivere, ogni volta che si riparte, dicevo, si pensa a quando poter ritornare”, afferma Carlo Depangher, responsabile di ADRA Trieste.

Grazie al contributo della chiesa cristiana avventista triestina e alla generosità di tante persone, si raccolgono fondi, si trovano gratis 10 pannelli coibentati e alcuni pali di sostegno, si acquista una motosega e si parte per Saletta, con un furgone carico di materiali, prodotti alimentari e altri beni. Obiettivo è aiutare una famiglia a ritrovare la serenità e la possibilità di continuare a sostentarsi.

Arrivati sul posto i volontari salutano Costantino, sua moglie e il loro figlio, scaricano il furgone, lasciano alcuni pensieri di incoraggiamento a questa famiglia pressata dall’ansia e dalla paura, e ripartono. Ritorneranno a breve per dare ancora una mano.

La famiglia vive ad Antrodoco (RI), ma ha una casa e una stalla lesionate a Saletta, dove sono alloggiate due mucche e diverse pecore. A occuparsi del bestiame era l’anziano padre che ora vive con loro. La situazione potrebbe peggiorare per le ulteriori scosse e la costruzione potrebbe crollare mettendo a rischio la vita degli animali.

Il 18 febbraio Carlo e altri volontari, arrivati anche da ADRA Roma, sono ritornati a Saletta per costruire il capanno dove ospitare in sicurezza gli animali di Costantino e della sua famiglia.

“Ci sono tanti piccoli bisogni, tante piccole necessità che vorremmo soddisfare, questa è già una”, conclude C. Depangher.

Maggiori informazione su interventi e progetti su adraitalia.org

 

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest