venerdì, maggio 25, 2018
Home > Italia > 8 marzo. In attesa della festa della donna

8 marzo. In attesa della festa della donna

8 marzo 2016 locandina LungotevereDiamo valore alle persone scoraggiate, ferite, impaurite, con gesti concreti di gentilezza

Franca Zucca – “Chi troverà una donna forte e virtuosa? Il suo valore è di gran lunga superiore alle perle” (Prv 31:10).
Mi piacciono molto le perle: bianche, rosa, nere, grigie, naturali, coltivate, di mare, di acqua dolce… Non possiedo gioielli con perle, ma rimango sempre incantata quando mi capita di ammirare la loro splendida e raffinata bellezza.

Il valore delle perle, di quelle vere, è alto, a volte molto alto.

Il testo biblico retoricamente chiede se si troverà mai una donna forte e virtuosa (letteralmente: di gran valore, nel senso ampio del termine). Sì, la si trova quando questa donna è umilmente consapevole di essere di valore perché resa tale dal proprio Creatore che l’ha redenta e salvata. E il valore di questa donna è addirittura superiore a quello delle perle! Che certezza meravigliosa!

Voglio pensare che ogni donna credente percepisca di essere di gran valore. E con questa consapevolezza nel cuore, perché non cogliere l’occasione dell’8 marzo –  festa della donna – per dire a donne svalorizzate, o impaurite, o scoraggiate, o ferite che sono invece preziose, di gran valore? È l’occasione appropriata per dare speranza tramite azioni concrete di gentilezza e di solidarietà sincere, proprio come sanno fare “creativamente” le donne verso altre donne.

In tal senso, allora, buon 8 marzo a tutte e a tutti!

Diverse comunità avventiste organizzano eventi per la festa della donna. Ne ricordiamo alcune: Milano Baggio (in via A. M. Ceriani, 4), Tirano (in viale Del Commercio 15), Olgiate Molgora (in via Della Stazione 30), Sesto San Giovanni (in via Pace, 192 e 194), Roma (in Lungotevere Michelangelo 6; la comunità latino- americana in via Delle Spighe 8; e la comunità romena in Piazza Vulture 1).