csm_African_Union_04ffb11715La colazione di preghiera ha offerto incoraggiamento spirituale ai leader politici alle prese con sfide sociali ed economiche immense.

Bettina Krause/Notizie Avventiste – Davanti ai capi di stato di 54 paesi africani riuniti per il 26° vertice dell’Unione africana, un dirigente avventista ha invitato i delegati a riconoscere “il rispetto della dignità umana” come principio fondamentale di un buon governo. Il dott. Ganoune Diop, direttore degli Affari pubblici e Libertà Religiosa della Chiesa cristiana avventista mondiale, ha parlato alla Prayer Breakfast dell’Unione africana, alla fine di gennaio, svoltosi presso la sede dell’Unione africana ad Addis Abeba, in Etiopia.

Alla colazione erano presenti capi di stato, ministri degli esteri e leader religiosi per pregare per coloro che sono impegnati nel vertice di due giorni, l’importante evento annuale che si è occupato delle sfide del continente africano.

“Le religioni sono d’accordo, anche ideologie laiche concordano su questo principio chiamato ‘dignità umana’”, ha affermato Diop, che è stato uno dei relatori invitati alla colazione.
“La dignità umana non è solo un valore che deve essere classificato tra gli altri valori”, ha aggiunto, “Si tratta di un principio fondamentale che sottende tutti i diritti umani delle convenzioni internazionali e dei trattati”.

Diop ha quindi invitato i presenti a immaginare un mondo trasformato in cui “questo unico principio della dignità umana venga accolto in tutto il mondo, in tutti gli incontri”. Poi, nella preghiera ha chiesto che i leader riuniti per il vertice dell’Unione africana abbiano il coraggio di rifiutare la violenza in tutte le sue forme e possano rispecchiare il carattere di Dio, perseguendo “la libertà, la giustizia, la pace e l’amore”.

Questa occasione di rappresentare la Chiesa a un evento così importante ha dato al leader avventista l’occasione per evidenziare un valore fondamentale per gli avventisti: la convinzione che ogni persona è stata dotata dal Creatore di un valore infinito. Questo principio unico, ha spiegato Diop, è fondamentale per la comprensione avventista della libertà di religione e di credo, e per l’impegno globale della Chiesa nel migliorare la vita delle persone tramite l’assistenza sanitaria, l’istruzione e gli aiuti umanitari.

Il Prayer Breakfast dell’Unione africana si tiene ogni anno a gennaio in tandem con il vertice dell’Unione africana. I temi discussi quest’anno riguardavano i diritti umani, la violenza e l’estremismo, l’istruzione, lo sviluppo economico e come migliorare la condizione delle donne.

(Foto: Dipartimento Affari Pubblici e Libertà Religiosa Chiesa avventista mondiale)

Condividi questa notizia con i tuoi amici…Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePin on Pinterest