venerdì, maggio 25, 2018
Home > Italia > Adra Italia lancia una sottoscrizione per l’emergenza in Sardegna

Adra Italia lancia una sottoscrizione per l’emergenza in Sardegna

adraLuca Alfano – In seguito al disastro che ha colpito il nord della Sardegna, Adra Italia ha contattato la Protezione Civile per chiedere maggiori informazioni sullo stato dei luoghi e mettersi a disposizione per eventuali collaborazioni.

Dal dialogo con il responsabile di una sezione locale della Protezione Civile, membro della chiesa cristiana avventista di Cagliari, è emersa una situazione molto critica, soprattutto in riferimento agli edifici e alle strutture civili.

Allo stato attuale si registra un grande spiegamento delle forze di soccorso composto da Protezione Civile, Croce Rossa, Vigili del Fuoco, Esercito Italiano e Corpo Forestale. I principali interventi svolti riguardano lo sgombero delle strade dal fango, la costruzione di argini per prevenire ulteriori straripamenti dei fiumi, il monitoraggio delle dighe e dei bacini d’acqua della zona e lo svuotamento di tutti gli edifici allagati attraverso l’utilizzo di idrovore e pompe idrauliche.

Tutta la popolazione sfollata ha trovato riparo e ospitalità.
Adra Italia rimarrà in contatto con il referente sull’isola per tutti gli aggiornamenti sullo stato dei luoghi per individuare gli ambiti in cui rivolgere gli opportuni interventi.

Adra Italia ha anche aperto una sottoscrizione per dare un contributo in questa emergenza. Chi lo desidera può effettuare una donazione attraverso conto corrente bancario o postale, specificando nella causale: Emergenza Sardegna.

– Conto corrente bancario: IBAN IT 95E 01030 03203 000000866909 / Bic Swift PASCITM 1 RM3

– Conto corrente postale: 16080004

Ricordiamo che le donazioni sono fiscalmente detraibili purché effettuate tramite versamento postale o bancario.

Tutti i contributi raccolti, uniti al fondo che Adra mette a disposizione per le emergenze, saranno destinati agli interventi di aiuto e soccorso segnalati dai nostri referenti e dalle istituzioni locali.