domenica, gennaio 21, 2018
Home > Mondo > Adra Argentina consolida le competenze sull’accoglienza dei rifugiati

Adra Argentina consolida le competenze sull’accoglienza dei rifugiati


L’organizzazione umanitaria avventista si è già occupata di 210 profughi di 35 nazionalità.

Notizie Avventiste/ASN – L’Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso (Adra) in Argentina ha partecipato, all’inizio di maggio, alla visita di studio del programma canadese di reinsediamento dei rifugiati, realizzata dai governi di Argentina, Brasile e Cile. L’incontro si è tenuto nella capitale del Canada, Ottawa, ed è stato organizzato dal Ministero dell’immigrazione e della cittadinanza del Paese e dal Global Refugee Sponsorship Initiative.

L’obiettivo della visita era quello di conoscere il programma canadese di reinsediamento fondato sul ruolo attivo della comunità locale nell’accoglienza dei rifugiati. Si tratta di un’iniziativa che ha attirato l’attenzione della comunità internazionale per il successo di questo modello di integrazione, e che nel 2017 si occuperà della sistemazione di 45.000 rifugiati nel territorio del Canada.

La delegazione argentina era composta dal direttore dei progetti di Adra Argentina, dal presidente della Commissione nazionale per i Rifugiati (Conare), dal presidente dei Caschi bianchi, dal coordinatore del Comitato per i rifugiati di San Luis e dai rappresentanti del Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo sociale della nazione. Inoltre, la delegazione era accompagnata dall’ambasciatore d’Argentina in Canada.

“Il bilancio della visita è stato più che soddisfacente”, ha affermato Elian Giaccarini di Adra Argentina, “Siamo rientrati con nuove idee ispirate da un modello di integrazione dei rifugiati che fornisce soluzioni durature per le persone costrette ad abbandonare i loro Paesi”.

In Argentina, Adra collabora con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unchcr), nel dare aiuto a rifugiati e richiedenti asilo tramite il suo centro di assistenza. Nel 2016 si è occupata di 210 persone di 35 nazionalità che avevano bisogno di protezione internazionale.

L’Agenzia ha collaborato anche, lo scorso 21 aprile, alla seconda Fiera di orientamento per rifugiati e richiedenti asilo, iniziativa che aveva lo scopo di facilitare l’incontro degli immigrati e l’accesso alle informazioni utili su risorse e servizi disponibili nella città di Buenos Aires. Quindi, Adra lavora per generare e accompagnare i processi di integrazione sociale delle persone in modo che possano costruire, in piena libertà, un nuovo progetto di vita in un Paese che rispetta la dignità e i diritti dei rifugiati.